Disordini al G7 di Taormina, 40 rinvii a giudizio: c’è anche agrigentino

Redazione

| Pubblicato il martedì 14 Settembre 2021

Disordini al G7 di Taormina, 40 rinvii a giudizio: c’è anche agrigentino

Tra gli imputati compare anche un agrigentino
di Redazione
Pubblicato il Set 14, 2021

Il gup di Messina, Monia De Francesco, ha disposto 40 rinvii a giudizio per i disordini durante lo svolgimento del G7, il vertice tra i Capi di Stato e di Governo che si svolse a Taormina nel maggio del 2017. Tra gli imputati compare anche un agrigentino: si tratta di Calogero Fabio Busterna, 29 anni di Menfi.

Gli imputati sono attivisti provenienti da tutta Italia che manifestarono durante una delle giornate del vertice. Il reato contestato, a vario titolo, e’ di resistenza a pubblico ufficiale e inosservanza e violazione delle prescrizioni disposte dal questore.

In particolare, il corteo si doveva fermare a piazza Municpio mentre prosegui‘ fino allo sbarramento predisposto dalle forze dell’ordine. All’epoca ci furono disordini con qualche spinta e con il lancio di lacrimogeni. Oggi al termine dell’udienza preliminare il gup De Francesco ha rinviato tutti a giudizio all’11 gennaio 2022.

di Redazione
Pubblicato il Set 14, 2021


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings

Realizzazione sito web Digitrend Srl