Giovane manovale ucciso a colpi arma da fuoco: esecuzione per un incensurato (ft)

Redazione

Apertura

Giovane manovale ucciso a colpi arma da fuoco: esecuzione per un incensurato (ft)

di Redazione
Pubblicato il Gen 10, 2019
Giovane manovale ucciso a colpi arma da fuoco: esecuzione per un incensurato (ft)

Un giovane di 36 anni, incensurato, Vincenzo Greco, manovale edile è stato ucciso stasera a colpi d’arma da fuoco a Portella della Paglia a Belmonte Mezzagno (Pa).

Una vera e propria esecuzione di stampo mafioso. E questa appare la pista privilegiata. Indagano i carabinieri, coordinati dai magistrati della Direzione distrettuale antimafia.

Greco era diretto all’allevamento di animali che gestiva insieme ai fratelli.

I killer lo hanno affiancato mentre era al volante di un fuoristrada, un Mitsubishi. Poi hanno iniziato a sparare. L’omicidio è avvenuto in una zona di campagna sulla strada provinciale 38 che collega Belmonte a Santa Cristina Gela. Greco ha due fratelli anche loro manovali edili ed era genero di Filippo Casella, assassinato nel 1994 nella guerra di mafia che contrappose Benedetto Spera a Ciccio Pastoia.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04