Uccide il padre a coltellate in macelleria: arrestato 30enne (foto)

Redazione

Apertura

Uccide il padre a coltellate in macelleria: arrestato 30enne (foto)

di Redazione
Pubblicato il Ago 12, 2019
Uccide il padre a coltellate  in macelleria: arrestato 30enne (foto)

La vittima è Armando Lo Monaco, di 53 anni; l’assassinoè’ il figlio Carlo, di 30. L’omicidio e’ avvenuto all’interno di una macelleria del centro di Piazza Armeria, dove padre e figlio stavano acquistando della carne, alla presenza di altri avventori e della sorella dell’assassino, Elide di 21 anni.

Gli investigatori della squadra mobile stanno cercando di ricostruire la dinamica del delitto attraverso le loro testimonianze. Secondo gli investigatori Carlo Lo Monaco, che in passato era stato protagonista di alcune violente aggressioni, sarebbe affetto da disturbi mentali. 

Alla base dell’omicidio ci sarebbero vecchi rancori familiari. La tragedia familiare è avvenuta, come detto, in una macelleria in pieno centro in via generale Muscarà. Qui il giovane avrebbe raggiunto il padre che, secondo le prime informazioni, da tempo vive a Stoccarda e lo avrebbe colpito a morte con un coltello.

Quando i sanitari sono giunti sul posto non hanno potuto fare altro che costatare la morte dell’uomo. Alla base del gesto, secondo una prima ricostruzione dei fatti, ci sarebbe una ‘vendetta’ per i maltrattamenti che il figlio avrebbe subito da bambino.

Prima di accoltellarlo, infatti, il 30enne avrebbe accusato il padre di averlo picchiato da piccolo. Sulla vicenda indagano gli investigatori della Squadra mobile che stanno ascoltando i testimoni presenti nella macelleria al momento dell’omicidio. Dopo aver colpito più volte il padre con un coltello che aveva portato con sé Carlo Lo Monaco è fuggito via.

Gli investigatori della Squadra mobile lo hanno rintracciato a casa dove si era diretto dopo l’omicidio. L’uomo, che pare soffra di disturbi psichici, era da tempo in cura. Stamani ha raggiunto il padre che insieme alla sorella si trovava nella macelleria e lo ha accoltellato, incurante della presenza di diversi clienti terrorizzati.

Poi si è allontanato lasciando la vittima in una pozza di sangue.

Interrogato dagli inquirenti, Carlo Lo Monaco ha detto che ha ucciso il padre perchè quando era bambino ed adolescente lo picchiava circostanza confermata dato che Armando Lo Monaco era stato condannato in passato per maltrattamenti in famiglia anche nei confronti del figlio. L’uomo aveva abbandonato otto anni fa la moglie e i due figli per trasferirsi in Germania, dove si era rifatto una vita e dove aveva avuto altri due figli dalla sua compagna. 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04