Il consiglio comunale di Canicattì: “No alla traslazione salma Livatino”

Redazione

Il consiglio comunale di Canicattì: “No alla traslazione salma Livatino”
| Pubblicato il sabato 16 Gennaio 2021

Il consiglio comunale di Canicattì: “No alla traslazione salma Livatino”

Lo ha ribadito all'unanimita' il consiglio comunale della citta'
di Redazione
Pubblicato il Gen 16, 2021

No alla traslazione della salma del giudice Rosario Livatino dal cimitero di Canicatti’ ad Agrigento. Lo ha ribadito all’unanimita’ il consiglio comunale della citta’ che ha dato i natali al magistrato ucciso dalla mafia trent’anni fa.

Plaude il presidente del Consiglio, Alberto Tedesco: “La mozione impegna il sindaco ad opporsi in ogni sede al trasferimento della salma ipotizzato in vista della beatificazione del magistrato assassinato in odium fidei”. Tedesco sottolinea che “la discussione in consiglio e’ stata arricchita dalla missiva inviata dall’Arcivescovo di Agrigento, cardinale Francesco Montenegro, con la quale sono state rappresentate le argomentazioni poste alla base della eventuale traslazione della salma del futuro Beato nella Cattedrale di Agrigento, nonche’ da due lettere aperte, una dell’Associazione “Amici del Giudice Livatino” e l’altra sottoscritta da un nutrito comitato di concittadini, che hanno esposto le ragioni per le quali la comunita’ canicattinese si oppone a tale paventata traslazione”.

di Redazione
Pubblicato il Gen 16, 2021


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings