Mafia, chiesta confisca dei beni per il favarese Cinquemani

Redazione

Favara

Mafia, chiesta confisca dei beni per il favarese Cinquemani

di Redazione
Pubblicato il Lug 20, 2019
Mafia, chiesta confisca dei beni per il favarese Cinquemani

La confisca di tutti i bei sequestrati e la sorveglianza speciale sono stati richiesti nei confronti di Gioacchino Cinquemani, 77 anni, di Favara, condannato nel 2001 a 7 anni di carcere con l’accusa di associazione mafiosa.

Successivamente allo sconto della pena ci sarebbero state altre indagini nei confronti dell’uomo con un collaboratore di giustizia, Camrlo Billizzi, che avrebbe raccontato di aver chiesto a Cinquemani, titolare a quel tempo di una impresa edile, di mettere “a posto” un imprenditore. Tale indagine fu però archiviata perchè le prove furono ritenute insufficienti per mandarlo a processo.

Tali dichiarazioni, comunque, determinarono il sequestro dei beni del favarese, avvenuto nel 2015, e il pm adesso ne chiede la confisca in quanto, secondo lo stesso, sarebbe stato acquisito in maniera illecita grazie alle connivenze con la criminalità organizzata.

A tale richiesta replicheranno i difensori del Cinquemani il prossimo 20 settembre.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04