Giudiziaria

Fish&Drug, revocata misura cautelare a 32enne agrigentino 

Per i giudici, alla luce del tempo trascorso dai fatti e anche del rinvio a giudizio disposto, sono venute meno le esigenze cautelari

Pubblicato 3 mesi fa

I giudici della seconda sezione penale del tribunale di Agrigento, presieduta da Wilma Angela Mazzara, hanno revocato la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria nei confronti di Claudio Meli, 32 anni, di Agrigento. L’uomo, difeso dall’avvocato Teresa Alba Raguccia, è stato coinvolto nella maxi inchiesta Fish&Drug, l’operazione della polizia che avrebbe fatto luce su un vasto traffico di droga a Porto Empedocle con diramazioni anche nel resto della provincia. Per i giudici, alla luce del tempo trascorso dai fatti e anche del rinvio a giudizio disposto, sono venute meno le esigenze cautelari. Meli è finito a processo con altre 28 imputati e la prima udienza del processo si celebrerà il prossimo 19 dicembre. 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *