Licata, inchiesta “Halycon”: il farmacista Lauria resta in carcere

Redazione

Giudiziaria

Licata, inchiesta “Halycon”: il farmacista Lauria resta in carcere

di Redazione
Pubblicato il Set 9, 2019
Licata, inchiesta “Halycon”: il farmacista Lauria resta in carcere

Ricorso respinto: il farmacista Angelo Lauria, 45 anni, nipote del “professore” Giovanni Lauria, figura centrale dell’inchiesta “Halycon” che nel mese scorso ha portato all’arresto di sette persone e svelando gli intrecci licatesi tra mafia, imprenditoria, politica e massoneria, resterà in carcere.

Lo ha deciso il Tribunale del Riesame di Palermo che ha esaminato il ricorso del professionista presentato dal suo legale di fiducia, avvocato Giuseppe Di Peri.

I provvedimenti di fermo della Dda poi confermati dal Gip del Tribunale di Palermo hanno riguardato oltre il farmacista, Giovanni Lauria, 79 anni, detto “il professore”, Vito Lauria, 49 anni, (figlio di Giovanni), Giacomo Casa, 64, Giovanni Mugnos, 53, Raimondo Semprevivo, 47, Lucio Lutri, 60 anni.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04