Politica

Crisi idrica, il sindaco Miccichè: “Tracciata road map concreta e sostenibile”

Così il sindaco di Agrigento, Francesco Miccichè, interviene a fronte degli esiti della 'cabina di regia' per la crisi idrica nell'Agrigentino

Pubblicato 1 mese fa

“Ancora una volta il presidente della Regione, Renato Schifani, ha testimoniato impegno e attenzione a favore della città di Agrigento e della sua provincia, istituendo e riservando esclusivamente a favore del territorio agrigentino un ‘tavolo’ permanente per il monitoraggio e la gestione dell’emergenza idrica. Apprezzamento rivolgo inoltre verso l’operato dell’assessore regionale ai Servizi di pubblica utilità, Roberto Di Mauro, per il lavoro costante a rimedio di una crisi gravissima e senza precedenti storici”. Così il sindaco di Agrigento, Francesco Miccichè, interviene a fronte degli esiti della ‘cabina di regia’ convocata con urgenza a Palermo a Palazzo d’Orleans dal presidente Schifani con all’ordine del giorno la crisi idrica nell’Agrigentino. Miccichè aggiunge: “E’ stata delineata una ‘road map’ a breve e medio termine concreta e sostenibile. Ad Agrigento lo sfruttamento di nuovi pozzi, e di pozzi già esistenti, garantirà in poco più di un mese circa 120 litri di acqua al secondo in più, di cui i primi 60 entro 20 giorni dall’inizio dei lavori, già possibili con i 6 milioni destinati alla provincia agrigentina dallo stanziamento nazionale. Inoltre, come assicurato dal presidente Schifani, la Regione, tramite la Protezione civile, acquisterà delle autobotti e dei mezzi adeguati per rifornire gli accessi difficili nel centro storico, e, soprattutto, un milione di euro nelle variazioni di bilancio adesso all’esame dell’Ars sarà previsto per la progettazione del dissalatore di Porto Empedocle”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *