Racalmuto

“Morto in un conflitto a fuoco”, medaglia d’oro al valore al carabiniere Giuseppe Esposto 

Il carabiniere, originario di Racalmuto, morì a Montelepre durante un conflitto a fuoco con alcuni malviventi

Pubblicato 2 settimane fa

A Palermo in occasione della cerimonia del 210 annuale dell’Arma dei Carabinieri è stata assegnata la medaglia d’oro al valore dell’ Arma dei Carabinieri alla memoria del  Carabiniere Giuseppe Esposto  nato il 1° novembre 1923 a Racalmuto e morto a Montelepre nel 1948 durante un conflitto a fuoco con alcuni malviventi. A consegnare la medaglia alla sorella del carabiniere deceduto è stato il sindaco di Palermo Roberto Lagalla. 

Questa  la  motivazione: “Militare impiegato in una squadriglia in un’area caratterizzata dalla presenza di bande criminali, nel corso di un servizio di perlustrazione veniva fatto segno a proditoria azione di fuoco in un vile agguato tesogli da alcuni banditi. Con cosciente sprezzo del pericolo e ferma determinazione, non esitava, insieme con altri militari, a reagire ingaggiando un violento conflitto a fuoco con i malviventi, durante il quale veniva ferito mortalmente. Fulgido esempio di eroismo e non comune senso del dovere, spinti fino all’estremo sacrificio”. Montelepre (PA), 1° maggio 1948.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *