Fortitudo costretta a “gara 5”, Catalani: “Dispiace per l’arbitraggio, ma non è nel nostro stile cercare alibi”

Redazione

| Pubblicato il lunedì 07 Giugno 2021

Fortitudo costretta a “gara 5”, Catalani: “Dispiace per l’arbitraggio, ma non è nel nostro stile cercare alibi”

di Redazione
Pubblicato il Giu 7, 2021

La Fortitudo Agrigento perde contro Omegna e gara 4 che va ai padroni di casa. I biancazzurri al termine di una partita dal doppio volto sono pronti a giocarsi, il tutto per tutto, al PalaMoncada.

In partita, Agrigento, parte col piede giusto, parziale di 11-16 e super prova di Paolo Rotondo. Nel secondo periodo Grande e Chiarastella fanno la voce grossa e Omegna prova a reagire ma i biancazzurri chiudono il primo tempo in avanti.

Come è accaduto nella precedente partita, nel terzo quarto, Omegna alza il ritmo. Procacci inizia la risalita e apre il quarto con una tripla. Agrigento perde troppi palloni, cala di intensità e Omegna mette in campo un parziale che – presumibilmente – cambia il volto alla partita: 27-9.

Nell’ultimo quarto, i biancazzurri, ritrovano ritmo e orgoglio: ma non basta. Omegna mette canestri e punti, Veronesi sbaglia una tripla e Chiarastella deve lasciare il campo per doppio fallo tecnico. Una serataccia per Agrigento che chiude il match con il punteggio di 74 a 60.

Si tornerà in campo mercoledì alle 19:00.

A commentare il ko esterno, è stato coach Michele Catalani. Ecco le sue parole

“È stata una gara in cui non siamo riusciti ad esprimerci i nel modo migliore, che abbiamo controllato solamente fino all’intervallo e che ci siamo fatti scappare di mano con un terzo periodo pieno di errori.  Dopo un primo tempo gagliardo in cui abbiamo limitato l’attacco di Omegna, nella seconda metà abbiamo perso intensità e non abbiamo difeso bene. In attacco abbiamo faticato molto ma, nonostante ciò, siamo rimasti sempre a contatto fino ai minuti finali dove alcuni episodi hanno definitivamente chiuso la gara a favore di Omegna. Siamo amareggiati per come si è conclusa la partita e dal trattamento ricevuto dagli arbitri ma non è mai stato nel nostro stile cercare alibi. Faccio i complimenti ad Omegna per le due vittorie. Noi, adesso, dovremo schiarirci le idee e recuperare energie. Sono sicuro che in gara cinque giocheremo una gara di grande caparbietà, davanti al nostro pubblico”.

di Redazione
Pubblicato il Giu 7, 2021


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings

Realizzazione sito web Digitrend Srl