Connect with us
Calcio

Gela FC – Akragas 0-2: decidono Mansour e Neri

I biancoazzurri hanno vinto con il più classico dei risultati, 2 - 0, con un gol per tempo: Mansour e Neri i marcatori.

Pubblicato 2 settimane fa

L’Akragas espugna il “Presti” di Gela grazie ad una sontuosa prestazione del collettivo. I biancoazzurri hanno vinto con il più classico dei risultati, 2 – 0, con un gol per tempo: Mansour e Neri i marcatori.
Le reti potevano essere di più ma anche contro il Gela FC, la squadra di mister Terranova ha prodotto tanto e sprecato almeno sei limpide palle gol. L’attaccante Vitelli ha pure colpito una clamorosa traversa, con un tiro da fuori area. Vittoria mai messa in discussione e meritata ampiamente. Il portiere Elezaj ha compiuto una sola parata, su tiro ravvicinato dell’ex Pardo nel primo tempo. Prima del vantaggio di Mansour, la capolista ha sfiorato il gol con Pavisich e Semenzin.
Trovato lo zero a uno, con la conclusione ravvicinata del numero dieci akragantino, la formazione biancazzurra ha continuato ad attaccare alla ricerca del raddoppio, sfiorato più volte.
Nella ripresa l’Akragas parte fortissima e continua a creare pericolo alla porta di Di Martino. Palle gol a raffica e Gela che si salva anche con un po di fortuna.
Pavisich fallisce il gol del due a zero a tu per tu con Di Martino. Il colpo del ko lo piazza il difensore Dario Neri: punizione cross dalla sinistra di Garufo, risposta corta del portiere di casa e tap in vincente del centrale akragantino. Nel finale tiro di Vitelli e traversa, poi il pallone giunge sul destro di Scozzari che calcia di prima intenzione e segna un gol pazzesco, ma il guardalinee alza la bandierina per un fuorigioco inesistente: rete ingiustamente annullata.
Poi l’Akragas controlla il match e porta a casa l’intera posta in palio. La squadra ha dedicato la vittoria odierna a Cristian Caccetta, uscito anzitempo per infortunio e trasportato in ambulanza all’ospedale di Gela per gli accertamenti del caso, e al presidente Giuseppe Deni che oggi non ha potuto seguire fisicamente la sua Akragas.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

06:12
22:56 - La sentenza “Xydi” rilancia la lotta a Cosa nostra +++19:17 - La figlia di Totò Cuffaro diventa magistrato: “Il suo successo sconfigge la mia sconfitta” +++18:22 - Caltanissetta, ragazzino picchiato davanti la scuola: indagini +++17:37 - “L’eredità di Falcone e Borsellino”:  una mostra contro gli indifferenti +++17:35 - Spara e uccide l’ex della fidanzata, condannato a 18 anni +++17:31 - Vent’anni fa la scomparsa di Caponnetto, iniziative per ricordare il capo del pool antimafia +++17:15 - Sciacca, provoca incendio durante grigliata del primo maggio: condannato +++16:47 - Sbarchi senza sosta a Lampedusa, oltre mille in hotspot +++16:33 - Elezioni a Sciacca, al via ricalcolo dei voti del primo turno +++16:04 - Grande Fratello, gli italiani salvano Micòl Incorvaia: l’empedoclina prosegue la sua avventura +++
22:56 - La sentenza “Xydi” rilancia la lotta a Cosa nostra +++19:17 - La figlia di Totò Cuffaro diventa magistrato: “Il suo successo sconfigge la mia sconfitta” +++18:22 - Caltanissetta, ragazzino picchiato davanti la scuola: indagini +++17:37 - “L’eredità di Falcone e Borsellino”:  una mostra contro gli indifferenti +++17:35 - Spara e uccide l’ex della fidanzata, condannato a 18 anni +++17:31 - Vent’anni fa la scomparsa di Caponnetto, iniziative per ricordare il capo del pool antimafia +++17:15 - Sciacca, provoca incendio durante grigliata del primo maggio: condannato +++16:47 - Sbarchi senza sosta a Lampedusa, oltre mille in hotspot +++16:33 - Elezioni a Sciacca, al via ricalcolo dei voti del primo turno +++16:04 - Grande Fratello, gli italiani salvano Micòl Incorvaia: l’empedoclina prosegue la sua avventura +++