A Favara “Connessi”, primo Meeting francescano del Mediterraneo: il programma

Redazione

| Pubblicato il giovedì 23 Giugno 2022

A Favara “Connessi”, primo Meeting francescano del Mediterraneo: il programma

A Favara dal 24 al 26 giugno
di Redazione
Pubblicato il Giu 23, 2022

E’ stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa al Palazzo Arcivescovile di Agrigento il programma di “Connessi”, il primo Meeting francescano del Mediterraneo che si terrà a Favara dal 24 al 26 giugno prossimi.

Presenti, oltre all’arcivescovo di Agrigento Alessandro Damiano, il ministro regionale dell’Odine Francescano Secolare di Sicilia, Carmelo Vitello, il vicesindaco di Favara Antonio Liotta e fra Giuseppe Noto, frate minore e assistente spirituale Ofs.

Tre giorni di eventi, forum e momenti di riflessione e animazione territoriale che saranno ospitati dal centro storico della Città dell’Agnello Pasquale.

Il Programma degli eventi:

Si inizia venerdì 24 alle 15 presso il Convento di Sant’Antonio al belvedere San Francesco con l’accoglienza dei volontari. Alle 19 si terrà la presentazione del libro “Sorella Economia” alla presenza dell’autore Andrea Piccaluga con la partecipazione del gruppo ”Caffè letterario di Favara’’. Alle 20.30, sempre il convento ospiterà un momento di preghiera, con cena e agape fraterna all’interno del Giardino di Maria.

Sabato 25 giugno, dopo le lodi mattutine previste alle 8.30 alla chiesa del SS. Rosario, via al primo momento di confronto che sarà ospitato dalla sala Timilia del Castello chiaramonte alle 10.30 dal titolo “Politica 2.0: quale impegno?” con padre Gianni Notari, preside della scuola Politica Arrupe Palermo. Modera Mauro Mangano.

In contemporanea, nella Sala del Collare, spazio al momento di confronto sul tema “Credenti Credibili”, con il responsabile regionale di Libera Sicilia Vittorio Avveduto e don Giuseppe Livatino. Modera Piero Di Garbo.
Sempre il Castello, alle 16, ospiterà nella sala del Collare “Incontrarsi nel Web: come i giovani si rapportano al mondo del web”. Interverrà sul tema “Come abitare il Web” il professor Francesco Pira, sociologo dell’Università di Messina. Di “Il web e l’evangelizzazione” si occuperà invece don Giovanni Berti, fumettista. Modera Antonio Cambria.

In contemporanea, nella sala Timilia del castello si terrà il forum “Cooperative di comunità e comunità energetiche, Turismo sostenibile. Aspetto tecnico e progettuale”. Interviene Antonio Matina, presidente provinciale Confcooperative Agrigento. Modera Giuseppe Trovatello. Sempre alle 16, ma in piazza Cavour, via al primo forum, dal titolo “L’impegno socio politico dei francescani nel Mediterraneo”. Un confronto con i delegati nazionali Ofs del Mediterraneo a cui parteciperanno

rappresentanti da Albania, Cipro, Francia, Spagna, Libano, Betlemme, Nazareth, Portogallo, Slovenia, Atene e Italia. Moderano Noemi Paola Riccardi e Andrea Piccaluga.

Alle 18, in piazza Cavour, via al forum “Conversione ecologica: Transizione Green, rigenerazione e cultura del creato”. Interverranno: Andrea Piccaluga, direttore dell’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa; Vincenzo Di Dio, docente Università di Palermo; Giuseppe Savagnone, filosofo responsabile ufficio cultura della diocesi di Palermo; Mauro Mangano, dirigente politico e francescano secolare. Previsti gli interventi da remoto del cardinale Matteo Zuppi, presidente della Conferenza Episcopale Italiana. Modera il giornalista Giuseppe Moscato.

Alle 19 il castello chiaramonte ospiterà invece la presentazione del libro “Karìbu” della giornalista Lidia Tilotta. Parteciperà il circolo LiberArci di Favara. Modera il giornalista Salvatore Picone.
Alle 20, sempre al castello si terrà un aperivespro. Alle 21, in piazza Cavour, via al terzo forum dal titolo ‘Il Mediterraneo senza frontiere: riconoscersi fratelli tutti’‘. Interverranno: don Stefano Nastasi, già parroco a Lampedusa e co-autore di ”Sbarchi di Umanità’’; Pietro Bartolo, eurodeputato e già medico di Lampedusa; Lidia Tilotta, scrittrice, giornalista e redattrice Mediterraneo Rai3; monsignor Cristòbal Lòpez Romero vescovo di Rabat – Marocco; Noemi Paola Riccardi, consigliere di Presidenza del Consiglio Internazionale OFS – Referente area Mediterraneo e Lello Analfino, artista e testimonial di numerose campagne umanitarie per il Mediterraneo. Modera Miriam Di Rosa.

A seguire si terrà in piazza Cavour un momento di festa, con i monumenti cittadini che resteranno aperti fino a tarda sera grazie alla collaborazione del Comune. L’area sarà chiusa al traffico.

Domenica 26, alle 8.30 la Chiesa del Rosario ospiterà le lodi mattutine. Dalle 9.30 alle 11 in piazza Cavour si terrà invece il forum “La Sicilia che speriamo: rigenerata e coesa”.
Interverranno: monsignor Antonino Raspanti, presidente CESI; Gaetano Armao, vice presidente della Regione Siciliana e assessore regionale all’Economia; Florinda Saieva, fondatrice di Farm Cultural Park e Prime Minister; Carmelo Vitello, ministro OFS Sicilia; Dario Micalizio, presidente regione Sicilia del Forum delle Famiglie. Previsto un intervento artistico di Gaetano Aronica. Modera il giornalista Felice Cavallaro.

Alle 12, sempre in piazza Cavour, si terrà una concelebrazione Eucaristica presieduta da monsignor Antonino Raspanti e animata dal ”Gruppo Armonico Incontri” diretta dal maestro Graziella Fazzi. Nel pomeriggio previste visite dei monumenti della città di Favara, del Farm Cultural Park e delle mostre di arte contemporanea. 

di Redazione
Pubblicato il Giu 23, 2022


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings

Realizzazione sito web Digitrend Srl