Connect with us
Palermo

Botti di Capodanno: un bimbo di 12 anni rischia di perdere la mano

Le condizioni dell'arto sono compromesse tanto che il ragazzo è stato trasferito al reparto specializzato che si trova al Policlinico.

Pubblicato 1 mese fa

Un bimbo di 12 anni è stato portato al pronto soccorso dell’ospedale Cervello di Palermo con una brutta ferita da esplosione da petardi. Le condizioni dell’arto sono compromesse tanto che il ragazzo è stato trasferito al reparto specializzato che si trova al Policlinico. Al momento il bilancio dei feriti a Palermo, ancora provvisorio, è di altri tre arrivati negli ospedali del capoluogo. A Catania numerose persone, tra cui diversi minori, tra la serata del 31 dicembre e le prime ore di oggi si sono rivolte al Pronto Soccorso del Cannizzaro per traumi riconducibili ai festeggiamenti per l’arrivo del nuovo anno. È stato ricoverato in Chirurgia Plastica un 11enne che a causa dello scoppio di un petardo ha riportato una ferita lacerocontusa alla mano sinistra. I sanitari dello stesso reparto hanno preso in carico, dopo averlo già medicato nell’area dell’emergenza-urgenza, un 47enne della provincia che per lo scoppio di fuochi d’artificio si è ustionato al viso riportando escoriazioni alla guancia e alla palpebra. Il Pronto Soccorso Pediatrico ha trattato, all’alba di oggi, un bambino di 4 anni della provincia di Enna che nella notte è stato aggredito improvvisamente dal pitbull di amici nella cui abitazione si trovava con la famiglia. Il piccolo è stato morso alla guancia e ha riportato altre escoriazioni al mento: è stato dimesso ma dovrà tornare per controlli. Un altro adulto della provincia di Catania, di 50anni, si è invece procurato una lesione della mano sinistra con esposizione del tendine in seguito allo scorrimento del carrello di un’arma da fuoco. Sono stati dimessi, dopo essere stati assistiti in Pronto Soccorso, anche diversi giovani, tra i 14 e 30 anni, di Catania e dell’hinterland, per abuso di alcool; uno di loro ha riportato anche un trauma cranico e una ferita per una caduta. Il direttore generale dell’azienda Cannizzaro, Salvatore Giuffrida, ha rivolto un ringraziamento al personale ospedaliero “che nella notte appena trascorsa, come in questo periodo di festività, ha operato con dedizione e professionalità, gestendo al meglio diversi e complessi casi, principalmente di natura traumatica, dovuti in gran parte al mancato rispetto delle regole e delle raccomandazioni puntualmente fornite dagli esperti e dalle autorità”

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14:51
15:40 - Basket, impresa della Fortitudo: battuta la capolista Cantù +++13:57 - Morte Marrali, il sindaco Galanti: “la città perde un uomo straordinario” +++12:22 - “La commemorazione di stam…”: l’audio di Messina Denaro contro giudice Falcone +++10:59 - Titolare di un bar legato e rapinato insieme alla madre: caccia ai ladri +++10:45 - “La commemorazione di stam…”: l’audio di Messina Denaro contro giudice Falcone  +++10:35 - Latitanza MDM e borghesia mafiosa: le piste agrigentine +++10:08 - La Scala dei Turchi nel video “L’Addio” di Coma_Cose +++09:49 - Ravanusa, resta ancora in gravi condizioni il tunisino colpito da fucilate +++09:40 - Canicattì, 36enne denuncia per maltrattamenti marito violento  +++09:30 - Licata, mette in vendita oggetto su internet ma gli vengono sottratti 800 euro  +++
15:40 - Basket, impresa della Fortitudo: battuta la capolista Cantù +++13:57 - Morte Marrali, il sindaco Galanti: “la città perde un uomo straordinario” +++12:22 - “La commemorazione di stam…”: l’audio di Messina Denaro contro giudice Falcone +++10:59 - Titolare di un bar legato e rapinato insieme alla madre: caccia ai ladri +++10:45 - “La commemorazione di stam…”: l’audio di Messina Denaro contro giudice Falcone  +++10:35 - Latitanza MDM e borghesia mafiosa: le piste agrigentine +++10:08 - La Scala dei Turchi nel video “L’Addio” di Coma_Cose +++09:49 - Ravanusa, resta ancora in gravi condizioni il tunisino colpito da fucilate +++09:40 - Canicattì, 36enne denuncia per maltrattamenti marito violento  +++09:30 - Licata, mette in vendita oggetto su internet ma gli vengono sottratti 800 euro  +++