Caso Sea Watch: dopo dissequestro nave lascia porto di Licata

Redazione

Licata

Caso Sea Watch: dopo dissequestro nave lascia porto di Licata

di Redazione
Pubblicato il Giu 9, 2019
Caso Sea Watch: dopo dissequestro nave lascia porto di Licata

La nave Sea Watch, al centro di un braccio di ferro fra magistratura e governo dopo lo sbarco di 47 migranti a Licata, successivo al sequestro disposto dalla Procura della Repubblica di Agrigento, lo scorso 20 maggio, ha lasciato il porto agrigentino.

“Per oltre tre settimane – commenta la Ong – il Mediterraneo centrale e’ rimasto senza nessuna nave civile di soccorso pronta a salvare le persone in fuga dalla Libia”. 

La scorsa settimana, il procuratore aggiunto di Agrigento Salvatore Vella e il pubblico ministero Cecilia Baravelli, che hanno iscritto nel registro degli indagati, per l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, il comandante Arturo Centore, ha disposto il dissequestro dopo avere concluso perquisizioni e controlli. A distanza di alcuni giorni, l’imbarcazione della Ong ha mollato gli ormeggi per tornare nelle acque Sar.

“C’e’ questa SeaWatch che pare stia tornando in acque libiche: se dovesse succedere qualcosa di negativo chiederemo conto anche a chi l’ha dissequestrata quando e’ palesemente al servizio dei trafficanti di esseri umani”. Cosi’ il ministro Matteo Salvini.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04