Catania

La droga nascosta tra le abitazioni del centro storico, la scoperta grazie al fiuto di Ares

Ares è stato attirato da un borsello con all’interno una tavoletta di hashish di oltre 83 grammi, nonché 19 involucri di cocaina del peso di 3,6 grammi

Pubblicato 1 mese fa

La droga era nascosta tra le crepe e le fessure dei muri di vecchie abitazioni, ormai abbandonate, ma non per questo è sfuggita al fiuto di “Ares”, il cane antidroga della Polizia di Stato che, ancora una volta, ha permesso di scovare un notevole quantitativo di sostanze stupefacenti, tra marjuana, hashish e cocaina.

I controlli della polizia si sono concentrati nel rione San Berillo dove gli agenti del Commissariato di pubblica sicurezza “Centrale” hanno battuto il quartiere, misurandosi con situazioni di assoluto degrado, pur di contrastare lo spaccio di droga.

Il servizio è stato svolto con l’ausilio dell’unità cinofila dell’Ufficio Prevenzione generale e Soccorso pubblico della Questura e con l’intervento di una squadra del Reparto Mobile, pronta ad agire in caso di reazioni scomposte da parte dei diversi gruppi di extracomunitari che, spesso, si trovano a stazionare nelle vie Buda, Bonsignore, Pistone e Delle Finanze dove, già nei pregressi servizi, sono stati accertati fenomeni di illegalità diffusa, a cominciare proprio dallo spaccio al minuto di stupefacenti.

Oltre alla tecnica già nota di occultare la droga tra le intercapedini degli edifici, questa volta gli spacciatori hanno provato a nascondere diversi involucri di marijuana, già pronti per lo smercio, tra i rifiuti di ogni genere, ammassati all’interno di un immobile di via Pistone. I poliziotti sono riusciti in ogni caso a scovare tra la spazzatura una busta con 54 grammi di marijuana.

In via Buda, il fiuto di Ares è stato attirato da un borsello con all’interno una tavoletta di hashish di oltre 83 grammi, nonché 19 involucri di cocaina del peso di 3,6 grammi.

Un mirato intervento si è reso necessario in un edificio di via Bonsignore dove il cane antidroga ha fiutato la presenza di sostanze stupefacenti, nascoste in un edificio, ad un’altezza non indifferente rispetto alla sede stradale. Due agenti del Reparto Mobile si sono arrampicati per prelevare una busta contenente due involucri con rispettivamente 52,5 grammi e 61 grammi di marijuana. Altre buste con sette stecche di marijuana di 8,2 grammi e un’altra di 25,9 sono state trovate, dietro una lamiera, sempre in vico Bonsignore. Tutto il materiale trovato è stato sequestrato.  

Ulteriori controlli coordinati dal Commissariato “Centrale” con tre equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine “Sicilia Orientale” sono stati effettuati in via VI Aprile, piazza Stesicoro, via Tezzano e piazza della Repubblica, attraverso l’istituzione di posti di controllo che hanno permesso di identificare 102 persone, di cui 13 con precedenti di polizia, 49 autoveicoli e 2 motoveicoli, contestando 5 infrazioni, due per omessa revisione, una per mancanza di copertura assicurativa, una nei confronti di un minorenne per guida di motociclo senza aver mai conseguito la patente, una per guida senza carta circolazione. Sono scattati un sequestro e un fermo amministrativo

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *