Ultime Notizie

L’istituto Sant’Anna prepara la “tavola” di San Giuseppe per 100 persone bisognose 

La tradizione riparte in grande, nello storico istituto di via d’Ossuna dopo oltre quindici anni

Pubblicato 2 mesi fa

Un evento solenne, con l’allestimento di un altare a semicerchio del diametro di sei metri, arricchito di ogni prelibatezza della tradizione. A realizzarlo le suore dell’Istituto Sant’Anna di via d’Ossuna, in collaborazione con le insegnanti e con le 400 famiglie degli studenti, che hanno donato l’occorrente: frutta, verdure, anelletti al forno, frittate di finocchietto e di fave, rosticceria palermitana e, in cima alla lista, il pane di San Giuseppe, condito con semi aromatici e arrivato direttamente da Campofiorito e le gustosissime sfincette di ricotta. Nel goloso ed elegante allestimento non sono mancati anche i dolci delle tradizioni di provincia: tra questi la pignolata di San Giuseppe, fragranti dadini di pasta frolla conditi con miele e zuccherini colorati.
Il tutto sarà gustato oggi a pranzo dalle persone bisognose, che accedono alla mensa dei frati del Convento dei Cappuccini. Ed é stato proprio frate Domenico Spatola a benedire l’altare, tra la gioia dei giovanissimi studenti del Sant’Anna. Alcuni di loro hanno anche vestito i panni di san Giuseppe e di Maria e si sono seduti alla tavola imbandita.
“Riprendiamo una tradizione ferma da un quindicennio, dice suor Anna Degetto, preside dell’istituto. Anzitutto, in queste settimane abbiamo voluto lanciare un messaggio ai nostri studenti: l’importanza di donare al bisognoso, che non ha l’opportunità di celebrare come si conviene i giorni di festa. Le famiglie hanno accolto con generosità l’iniziativa e oggi l’abbondante banchetto sarà gustato da cento persone bisognose. Siamo contente e speranzose che questo sia un piccolo grande segnale di solidarietà.”

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *