Agrigento, concerto di fine anno, cambia la viabilità in centro

Redazione

Agrigento

Agrigento, concerto di fine anno, cambia la viabilità in centro

di Redazione
Pubblicato il Dic 31, 2018
Agrigento, concerto di fine anno, cambia la viabilità in centro

Viabilità rivoluzionata ad Agrigento in occasione del concerto di fine anno.

Via Atenea diventerà off-limits, dunque non transitabile, dalle ore 22 di oggi, e fino alle ore 3 del mattino del primo gennaio.

A disporlo l’amministrazione comunale di Agrigento che ha anche disposto il divieto di sosta dalle ore 18.00 e fino ad un’ora dopo la fine dei giochi pirotecnici, in viale Europa che resterà anche chiusa al traffico veicolare almeno un’ora prima dello spettacolo dei fuochi e fino a un’ora dopo la conclusione dello stesso.

Il concerto di fine anno di Agrigento vedrà protagonista i Tinturia e il loro leader Lello Analfino, concerto che certamente richiamerà tanta gente che accorrerrà in piazza Sinatra, luogo dove si terrà lo spettacolo. Per questo motivo, per fare in modo che tutto si svolga nel massimo ordine e, soprattutto, nella massima sicurezza, è stato approntato un piano di controlli e ordine pubblico volto a “garantire la pubblica incolumità”.

Il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, ha vietato, a partire dalle ore 21 di oggi e fino a domani alle ore 6, la vendita di bevande, di qualunque genere, in bottiglie o bicchieri di vetro, e la vendita, nonchè l’esplosione, di botti e artifici pirotecnici all’interno dell’area del concerto.

Appositi varchi verranno istituiti nell’area, sia all’ingresso che all’uscita.

Divieto per tutti di portare valige, trolley, bombolette spray, trombette da stadio, fumogeni, oggetti da taglio, da punta, bende alcoliche, bastoni per selfie, materiale infammabile, razzi di segnalazione, e divieto di detenere stupefacenti.

 

 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04