Agrigento

Altra tegola giudiziaria sul Comune di Agrigento: arrestato il consulente del Prg

Dopo l’arresto per corruzione  capo dei Vigili urbani, Gaetano Di Giovanni, finisce in manette anche l'ing. Paolo Di Loreto

Pubblicato 1 mese fa

Dopo l’arresto per corruzione  del capo di gabinetto del sindaco di Agrigento nonché capo dei Vigili urbani, Gaetano Di Giovanni, un altro problema di rilevante importanza si pone per l’amministrazione comunale della Città dei templi guidata da Francesco Miccichè. Infatti, ieri è stato arrestato e posto ai domiciliari nell’ambito dell’operazione “Pandora”  l’ingegnere Paolo Di Loreto, catanese, da un paio di anni esperto del Comune di Agrigento per il Piano Regolatore generale. Secondo la Procura di Catania , i funzionari corrotti avrebbero ricevuto denaro e altre varie utilità, quasi sempre grazie alla costante attività di intermediazione dell’ingegnere Paolo Di Loreto, per concedere permessi e assegnare lavori agli imprenditori amici.

Altra tegola , quindi,  sul Comune di Agrigento : l’ing. Paolo Di Loreto , da circa tre anni opera nel Comune di Agrigento attraverso un incarico professionale di consulenza specialistica nell’ambito della pianificazione territoriale urbanistica comunale.  Nel giugno del 2023 ha ottenuto la proroga dell’incarico per un importo complessivo di euro 38.064,00 fino al 31/12/2023, Incarico tuttora in corso per tutto il 2024. Ora tanti sono gli interrogativi : su quali provvedimenti ha lavorato e lavora, l’esperto, nella città dei Templi? E come è arrivato ad Agrigento?

Interrogativi ai quali il sindaco dovrà dare una risposta.

Tecnico, consulente del Sindaco di Agrigento, che avrebbe dovuto segnare il cambio di passo, la svolta tanto attesa nell’annosa situazione del Prg cittadino, documento che non riesce a decollare per i tanti, troppi, intoppi burocratici… ma se ora ci si mette pure la magistratura é proprio il segno che le cose non possono cambiare (o che non sono mai cambiate?)”, dichiara Giuseppe Di Rosa responsabile regionale dipartimento trasparenza Enti locali del Codacons.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *