Agrigento

Boom di accessi ai pronto soccorso, Nursind: “al via corso di formazione per migliorare la gestione dei triage”

Se ne discuterà venerdì prossimo 31 maggio ad Agrigento

Pubblicato 3 settimane fa

Boom di accessi nei pronto soccorso degli ospedali dell’Agrigentino. Un fenomeno che porta spesso a criticità nella valutazione della gravità dei casi soprattutto nelle strutture in cui si registrano carenze di organico. Se ne discuterà venerdì prossimo 31 maggio ad Agrigento all’Hotel Mosè di viale Sciascia, a partire dalle 9, in un corso di formazione sul triage promosso dal sindacato Nursind. Esperti e professionisti discuteranno sulle modalità di assegnazione dei livelli di gravità dei pazienti mettendo a confronto il modello della Toscana, basato su codici alfanumerici e quello della Sicilia basato sui colori. Secondo l’organizzazione sindacale, l’ospedale di Sciacca nel 2023 ha registrato circa 23 mila accessi, mentre quello di Canicattì quasi 20 mila. Ad Agrigento siamo sui 55 mila.
“Sono numeri altissimi e in continua crescita – spiega Salvatore Terrana, segretario provinciale Nursind – inoltre con l’arrivo della stagione estiva i pronto soccorso subiscono maggiormente il problema della carenza di organico. La mancanza di medici, personale infermieristico e operatori sociosanitari in questo periodo si aggrava. Si tratta di un problema su cui bisogna lavorare per cercare soluzioni utili a migliorare la vita lavorativa del personale e soprattutto per dare risposte all’assistenza sul territorio”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *