Agrigento

Il Prefetto Filippo Romano in visita alla Camera di commercio di Agrigento

Un incontro che ha offerto al Prefetto la possibilità di fare il punto della situazione sul sistema produttivo locale

Pubblicato 3 mesi fa

Il Prefetto di Agrigento Filippo Romano si è recato in visita ufficiale alla Camera di commercio dove è stato ricevuto dal Commissario straordinario dell’Ente Giuseppe Termine. Presenti all’incontro il segretario generale  Gianfranco Latino, Maria Bellavia dell’ufficio di presidenza e il responsabile della comunicazione istituzionale Salvatore Pezzino. Un incontro che ha offerto al Prefetto la possibilità di fare il punto della situazione sul sistema produttivo locale e di presentare le coordinate del suo impegno a favore del tessuto economico provinciale.

Il Prefetto ha sottolineato la volontà di promuovere la diretta conoscenza con i vertici delle associazioni di categoria e con gli imprenditori, in modo da approfondire le dinamiche strutturali e contingenti del comparto.. Ha rimarcato la necessità di vigilare in maniera rigorosa e attenta per poter intervenire prontamente e garantire le massime condizioni di sicurezza, precondizione essenziale per uno sviluppo sereno e civile a favore del benessere economico e sociale della comunità.. Si è impegnato altresì a fornire la massima collaborazione, affinché l’imprenditoria abbia un filo diretto con le istituzioni competenti per affrontare le varie problematiche che caratterizzano la vita delle aziende.

“Ringrazio Sua Eccellenza il Prefetto – ha detto il Commissario Giuseppe Termine – per la gradita visita, che dimostra grande sensibilità da parte sua verso il sistema economico provinciale. Da parte dell’Ente camerale troverà la massima collaborazione attraverso una realtà coesa, che lavora con spirito di squadra per lo sviluppo del territorio”.

È seguita una rapida presentazione della Camera di commercio e dei suoi strumenti operativi  inoltre, sono state evidenziate le caratteristiche e le potenzialità di un territorio che esprime  oltre 40.000 imprese con punte di eccellenza in diversi campi, a partire dall’agricoltura e dal turismo.Il Commissario ha fatto omaggio al Prefetto di un cofanetto con la riproduzione delle monete che venivano coniate dall’antica Akragas nel momento del suo massimo fulgore con l’auspicio che si possano replicare i fasti di quell’epoca quando la città rappresentava, nel Mediterraneo, una realtà  ricca e vivace dal punto di vista economico e culturale.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *