Pista di pattinaggio a San Leone, Turano: “Non è vero che non è stato fatto niente”(ft,vd)

Irene Milisenda

Agrigento

Pista di pattinaggio a San Leone, Turano: “Non è vero che non è stato fatto niente”(ft,vd)

Pubblicato il Gen 19, 2019
Pista di pattinaggio a San Leone, Turano: “Non è vero che non è stato fatto niente”(ft,vd)

Lascia ancora discutere la pista di pattinaggio a San Leone.

” La pista di pattinaggio è pericolosa, e nonostante  le ripetute promesse, la pista risulta ancora abbandonata a se stessa,  e utilizzata da tanti ragazzi, con gravi rischi”. Questo l’allarme lanciato dall’Associazione Mareamico diretta da Claudio Lombardo nei giorni scorsi.

A prendere posizione è il professore Angelo Turano, dell’associazione sportiva Polisportiva Aics, che insieme a tante mamme e tanti papà di piccoli atleti, durante la scorsa estate, hanno deciso di farsi promotori di una raccolta fondi per finanziare i lavori necessari al ripristino dell’impianto sportivo del lungomare di San Leone.

“Non è vero che non è stato fatto niente come scrive Mareamico, sottolinea il prof Turano,  i lavori attualmente sono sospesi per problemi climatici , a giorni riprenderemo con il completamento della pista. I lavori sono iniziati a luglio del 2018 con l’eliminazione dei pericoli interni della pista , pulizia, eliminazione recinzione interna che separava la pista piana dalla pista sopraelevata ricostruzione raccolta acque con 8 chiusini sul rettilineo , cementificazione e riempimento fossa interna della pista. Scrivere che non è stato fatto niente non è corretto. Ricordiamo inoltre, continua Turano, che a causa di un’incidente l ‘amministrazione comunale per una questione di sicurezza aveva chiuso la pista di pattinaggio. Ad oggi, conclude Turano, la pista è ancora chiusa con ringhiera e fil di ferro ma qualcuno taglia il fil di ferro ed entra facendo pattinare i ragazzi”. 

I piccoli atleti hanno bisogno di quella pista di pattinaggio, ma servono ancora dei soldi per completare i lavori e ridare finalmente una pista degna agli agrigentini.

E’  stato messo a disposizione un codice  Iban IT87P0103082800000003977531 per chi volesse fare una donazione anche da lontano.

“Noi ci crediamo e crediamo nella solidarietà e nell’amore per lo sport”, ha detto il professore Turano.

 

 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04