Licata, blitz Bazar: 18 persone a giudizio (vd e ft)

Redazione

Agrigento

Licata, blitz Bazar: 18 persone a giudizio (vd e ft)

di Redazione
Pubblicato il Set 10, 2019
Licata, blitz Bazar: 18 persone a giudizio (vd e ft)

Il Gup del Tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto ha rinviato a giudizio tutti gli imputati della maxi inchiesta “Bazar” compiuta dai carabinieri nel 2015 e che avrebbe disarticolato un fiorente mercato di compravendita di eroina sulla piazza di Licata.

Nell’operazione, del luglio del 2015, furono coinvolte 34, 5 delle quali finirono agli arresti, ossia:  Giampiero Arrostuto, 39 anni, di Canicattì (ritenuto dagli investigatori la figura centrale della vicenda);  Antonino Caruso, 49 anni, di Licata;  Francesco Semprevivo, 46 anni, di Licata;  Giuseppe Tinnirello, 30 anni, di Palermo; Vincenzo Bugiada, 46 anni, di Licata; Diego Pelonero, 45 anni, di Licata; Fuozi Ben Habit, 42 anni, tunisino; Giuseppe Gueli, 38 anni, di Licata; Vincenzo Cuttaia, 52 anni, di Licata; Santa Loredana Giorgio, 38 anni, di Canicattì.; Melchiorre Salvatore Alabiso, 44 anni, di Licata; Rosario Consagra, 50 anni, di Licata;  Antonio Montana, 46 anni, di Licata;   Salvatore Paraninfo, 30 anni, di Licata; Giuseppe De Caro, 38 anni, di Licata; Antonino Davanteri, Emanuele Marchione, 54 anni, di Licata;   Calogero Bonvissuto, 31 anni, di Licata.

Oggi pomeriggio la decisione del Gip Zammuto che però ha portato subito al rinvio a giudizio.

Secondo quanto ricostruito dalla Procura di Agrigento, si «era formato un nuovo gruppo di giovani pusher, con a capo un pregiudicato di San Cataldo, il quale, con la complicità di altri soggetti, faceva giungere a Licata stupefacenti da Palermo e dalla vicina Canicattì, droga che veniva piazzata sul mercato di Licata».

Lo stupefacente, conseguentemente, attraverso una fitta rete di fiancheggiatori, veniva spacciato da vari soggetti di interesse operativo ed immesso sul mercato licatese.

Oggi il rinvio a giudizio è scattato per Giampiero Arrostuto, 39 anni, di Canicattì; Rosario Consagra, 50 anni, di Licata; Emanuele Marchione, 54 anni, di Licata; Giuseppe Tinnirello, 30 anni, di Palermo; Antonio Montana, 46 anni, di Licata; Vincenzo Bugiada, 46 anni, di Licata; Diego Pelonero, 45 anni, di Licata;; Calogero Bonvissuto, 31 anni, di Licata; Antonino Caruso, 49 anni, di Licata; Melchiorre Salvatore Alabiso, 44 anni, di Licata; Salvatore Paraninfo, 30 anni, di Licata; Filippo De Caro, 45 anni, di Licata; Francesco Semprevivo, 46 anni, di Licata; Giuseppe De Caro, 38 anni, di Licata; Antonino Davanteri, 65 anni, di Licata; Giuseppe Gueli, 38 anni, di Licata e Santa Loredana Giorgio, 38 anni, di Canicattì.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04