Nuova cupola della mafia: agrigentini protagonisti e determinanti

Redazione

Apertura

Nuova cupola della mafia: agrigentini protagonisti e determinanti

Tre blitz diversi tra loro, portano dritti all’operazione “Montagna” con particolare dedica a Canicattì
di Redazione
Pubblicato il Dic 9, 2018
Nuova cupola della mafia: agrigentini protagonisti e determinanti

L’ultima inchiesta antimafia siciliana, quella denominata “Cupola 2.0”, con la cattura di 46 persone con l’accusa di associazione mafiosa e ritenute appartenenti alla nuova cupola palermitana, annovera tra le sue pagine importanti capitoli che la lega alla mafia agrigentina, l’ultima aggregazione di boss conosciuta e scoperta con l’operazione “Montagna”.

E le due operazioni si legano indissolubilmente con l’operazione “Kronos” sviluppata dalla Dda di Catania che ha favorevolmente accolto un gran lavoro investigativo dei Ros della città etnea.

Le tre informative dei carabinieri, redatte in tempi diversi, si intrecciano e mescolano raccontando lo stesso episodio, aggiungono nuovi particolari ed, in definitiva, suggellano ciò che cominciava a delinearsi nell’intera Sicilia: si stava costituendo la nuova cupola mafiosa regionale, la prima dopo l’egemone e violento predominio corleonese.

I personaggi che si muovono e che fungono da ambasciatori sono sempre gli stessi, autorevoli e già pizzicati dalla giustizia. 

A loro se ne aggiungono altri di nuovi, oggi noti, e tutti agiscono in nome e per conto della nuova mafia siciliana che annovera tra le sue fila le famiglie riconosciute di tutta l’isola.

L’APPROFONDIMENTO SUL NUOVO NUMERO DI GRANDANGOLO ACQUISTABILE A 1€ IN VERSIONE DIGITALE

https://gumroad.com/l/QMVTp

 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04