Apertura

Operazione Ianus, cinque indagati non rispondono al gip: oggi gli altri interrogatori 

I primi cinque non rispondono, al via ad Agrigento l'interrogatorio di altri 11 indagati

Pubblicato 3 mesi fa

Al via ieri pomeriggio, nella casa circondariale di Caltanissetta, gli interrogatori di garanzia di alcuni degli indagati coinvolti nell’inchiesta “Ianus”, l’operazione che ha fatto luce su Cosa nostra e Stidda gelese e su un fiorente traffico di stupefacenti. I primi cinque indagati, comparsi davanti il gip del tribunale di Caltanissetta Santi Bologna, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Si tratta di Diego Milazzo, 40 anni, di Canicattì, difeso dall’avvocato Calogero Meli; Andrei Pascal, 39 anni, difeso dall’avvocato Paolo Ingrao; Mohamed Omar, 38 anni, residente a Licata, difeso dall’avvocato Antonio Montana; Manuel Ieva, 43 anni, di Gela, e Crocifisso Di Gennaro, 43 anni, di Gela, entrambi difesi dall’avvocato Flavio Sinatra.

Al via questa mattina, nel carcere di Agrigento, l’interrogatorio di altri 11 indagati: si tratta di Gianluca Attardo, 43 anni, di Agrigento, difeso dall’avvocato Francesco Lumia; Giorgio Gioacchino, 37 anni, di Licata, difeso dall’avvocato Debora Speciale; Marius Martin, 33 anni, residente a Canicattì, difeso dall’avvocato Calogero Lo Giudice; Morena Milazzo, 38 anni, di Canicattì, difesa dall’avvocato Calogero Meli; Nicola Palena, 43 anni, di Gela, difeso dall’avvocato Flavio Sinatra; Alessandro Peritore, 32 anni, di Gela, difeso dall’avvocato Flavio Sinatra; Mirko Rapisarda, 42 anni, di Gela, difeso dall’avvocato Salvatore Macrì; Giovanni Rinzivillo, 35 anni, di Gela, difeso dall’avvocato Flavio Sinatra; Vincenzo Romano, 36 anni, di Gela, difeso dall’avvoato Angelo Cafà; Samuele Rinzivillo, 41 anni, di Gela, difeso dall’avvocato Flavio Sinatra; Rocco Rinzivillo, 35 anni, di Gela, difeso dall’avvocato Alessandro Emanuele Famà.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *