Rifiuti, dissequestrata discarica di Siculiana della Catanzaro Costruzioni

Giuseppe Castaldo

Rifiuti, dissequestrata discarica di Siculiana della Catanzaro Costruzioni
| Pubblicato il martedì 08 Settembre 2020

Rifiuti, dissequestrata discarica di Siculiana della Catanzaro Costruzioni

Pubblicato il Set 8, 2020

I giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Agrigento, presieduta da Wilma Angela Mazzara con a latere i giudici Micaela Raimondo e Fulvia Veneziano, hanno annullato il provvedimento di sequestro preventivo della discarica di Siculiana gestita dalla Catanzaro Costruzioni ordinando la restituzione della “intera area occupata dalla discarica di rifiuti non pericolosi sita in contrada Materano nonché dell’intero impianto in essa insistente”. Accolto, dunque, il ricorso degli avvocati Roberto Mangano e Vincenzo Maria Giacona che si erano rivolti al Riesame chiedendo l’annullamento del provvedimento. Le motivazioni saranno depositate entro 45 giorni. 

Il sequestro preventivo dell’impianto fu eseguito lo scorso 17 luglio – a margine di un’inchiesta avviata nel 2019 – che ipotizza irregolarità tecnico-amministrative e le conseguenti ricadute delle stesse sul territorio, in termini di contaminazione del suolo e delle acque e di pregiudizio per l’ambiente e per la salute pubblica. Tre le persone indagate: l’ex presidente di Sicindustria Sicilia Giuseppe Catanzaro e i suoi due fratelli. Dopo il sequestro preventivo, firmato dal gip del Tribunale di Agrigento Francesco Provenzano su richiesta del procuratore capo Luigi Patronaggio e del sostituto procuratore Alessandra Russo che hanno coordinato le indagini, l’impianto fu consegnato a due amministratori giudiziari con conseguente chiusura del conferimento. 

Adesso la decisione del Riesame che annulla il sequestro. 

Pubblicato il Set 8, 2020


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings

Realizzazione sito web Digitrend Srl