Catania

Tenta di strangolare la madre per i soldi della droga, arrestato 21enne

Ha tentato di strangolarla con la tracolla della borsa, minacciandola di morte se non avesse prima consegnato il denaro

Pubblicato 3 settimane fa

Tentato omicidio, maltrattamenti in famiglia, lesioni, estorsione ai danni della madre: con queste accuse gli agenti della Squadra Volanti della questura di Catania hanno arrestato un 21enne catanese. I poliziotti sono intervenuti nel quartiere Librino, su richiesta di una donna che aveva prestato soccorso a una vicina di casa, inseguita dal figlio. Il giovane ha aggredito gli agenti dicendo loro che non avrebbero dovuto intromettersi nelle vicende familiari.

La vittima, che presentava vistose ecchimosi su vari punti del corpo e del viso, ha raccontato ai poliziotti di numerosi episodi di estorsione, commessi dal figlio nei suoi confronti, per procurarsi il denaro necessario per comprare la droga. Nell’ultimo episodio, mentre la donna si trovava nel suo letto, all’ennesimo rifiuto di consegnare il denaro, il figlio l’ha l’aggredita con calci e pugni. Ha tentato anche di strangolarla con la tracolla della borsa, minacciandola di morte se non avesse prima consegnato il denaro e poi accompagnato in centro citta’.

L’ha poi inseguita e spinta per le scale e facendola cadere per terra. Proprio in quel frangente, una vicina di casa, sentendo le urla della donna, e’ uscita per soccorrerla portandola nella propria abitazione da dove, poco dopo, ha richiesto l’intervento della polizia. La donna, tra le lacrime, anche questa volta ha formalizzato la denuncia nei confronti del figlio condotto in carcere. Il gip ha convalidato l’arresto e applicato la misura cautelare della custodia in carcere.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *