Le telecamere di “Mezzogiorno in Famiglia” ritornano a Porto Empedocle: il sogno continua (vd)

Alessandro La Rosa

Costume

Le telecamere di “Mezzogiorno in Famiglia” ritornano a Porto Empedocle: il sogno continua (vd)

Pubblicato il Apr 13, 2019
Le telecamere di “Mezzogiorno in Famiglia” ritornano a Porto Empedocle: il sogno continua (vd)

La prima puntata di questo fine settimana ha visto opporsi la campionessa in carica Porto Empedocle contro Arrone (TR). La bella Claudia Andreatti, in diretta dalla villa “Luca Crescente” (chiamata dagli empedoclini “Villa bianca”) mostra una torta di 300kg a forma di Sicilia, realizzata dallo chef Giovanni Mangione coadiuvato da 26 pasticceri provenienti da tutta la regione. Calogero Conigliaro, presidente di Sicilstoria, ha raccontato aneddoti sulla Porto Empedocle occupata dai tedeschi, risalenti al 1942/1943, collegandosi ad una cartolina della Seconda guerra mondiale.

Continua dalla villa di Porto Empedocle con lo Chef Butera e la signora Pavia , le quali hanno cucinato pietanze tipiche siciliane. In occasione della Domenica delle Palme, gli artigiani del circolo “San Giuseppe dei Grandi Lavori”, hanno realizzato con foglie di palma i tipici intrecci da sventolare durante l’omonima domenica. 

La puntata odierna si è conclusa con la degustazione della torta e dei piatti tipici. Il risultato delle prove è di 6-0 a favore degli umbri, i quali, domani partiranno con un punto di vantaggio proprio perché non sono stati sconfitti dagli empedoclini neanche in una sfida. La prossima puntata sarà domani alle 11,10 su Rai2. 

Claudia Andreatti ha espresso parole positive per la città di Porto Empedocle e i suoi abitanti: “Gli empedoclini mi hanno riservato una calorosa accoglienza fin dall’inizio. Per quanto riguarda la cucina, preferisco i piatti salati ai dolci”. Lo chef Giovanni Mangione invece ha ringraziato la città di Porto Empedocle e Mezzogiorno in Famiglia per la visibilità ricevuta.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04