Bancarotta fraudolenta, rinviato a giudizio imprenditore agrigentino

Redazione

| Pubblicato il sabato 12 Dicembre 2020

Bancarotta fraudolenta, rinviato a giudizio imprenditore agrigentino

Secondo l'accusa avrebbe occultato o distrutto le scritture contabili per evitare la ricostruzione del volume di affari
di Redazione
Pubblicato il Dic 12, 2020

Il gup del Tribunale di Agrigento Francesco Provenzano, accogliendo la richiesta del sostituto procuratore Alessandra Russo, ha disposto il rinvio a giudizio nei confronti di Gerlando Schietta, 28 anni, accusato di bancarotta fraudolenta.

Secondo l’accusa avrebbe occultato o distrutto le scritture contabili per evitare la ricostruzione del volume di affari della società. Scibetta, imprenditore nel settore della distribuzione alimentare, avrebbe fatto “sparire” beni per un valore di 35 mila euro. La società fu dichiarata fallita nel 2016.

La prima udienza del processo a suo carico si celebrerà il 24 febbraio davanti i giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Agrigento presieduta dal Wilma Angela Mazzara.

di Redazione
Pubblicato il Dic 12, 2020


Copyright © anno 2020 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 187 - 92100 Agrigento;
Numero di telefono 0922822788 - Cell 351 533 9611 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings

Realizzazione sito web Digitrend Srl