Connect with us
Giudiziaria

Estorsione e droga, 6 arresti nel messinese

Ad avviare le indagini erano stati i militari dopo l'incendio dell'autovettura del comandante della stazione locale

Pubblicato 5 mesi fa

Sei persone sono finite agli arresti (due in carcere e quattro ai domiciliari) al termine di una indagine dei carabinieri su estorsioni e spaccio di droga a Forza d’Agro’, nel Messinese. Ad avviare le indagini erano stati i militari di Taormina, dopo l’incendio dell’autovettura del comandante della stazione locale, verificatosi nella notte del 31 marzo 2021. L’incendio causo’ la completa distruzione dell’autovettura di proprieta’ del sottufficiale mentre si trovava in sosta sulla pubblica via, prospiciente l’ingresso della Caserma dei Carabinieri di Forza D’Agro’.

Le immagini di videosorveglianza avevano restituito le azioni di un individuo, con il volto travisato, che aveva innescato l’incendio e si era dato immediatamente alla fuga. Ricostruito il percorso fino alla sua abitazione, dove l’uomo aveva lasciato indumenti e maschera, si e’ arrivati a stabilire, anche attraverso testimonianze, che l’azione era stata condotta da tre pregiudicati, gia’ arrestati in passato dia militari.

Gli indagati sono anche accusati di tentativi di estorsione, attraverso un incendio dell’autovettura di un architetto in servizio presso l’Ufficio Tecnico del Comune di Forza d’Agro’, con l’obiettivo di ottenere una concessione edilizia, e ai danni del titolare di un noto ristorante dello stesso comune nell’ottobre 2021. Inoltre, sono stati documentati episodi di cessione e spaccio di cocaina, crack, marijuana, droga acquistata nel Catanese e rivenduta nel resto della fascia jonica.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

05:39
22:56 - La sentenza “Xydi” rilancia la lotta a Cosa nostra +++19:17 - La figlia di Totò Cuffaro diventa magistrato: “Il suo successo sconfigge la mia sconfitta” +++18:22 - Caltanissetta, ragazzino picchiato davanti la scuola: indagini +++17:37 - “L’eredità di Falcone e Borsellino”:  una mostra contro gli indifferenti +++17:35 - Spara e uccide l’ex della fidanzata, condannato a 18 anni +++17:31 - Vent’anni fa la scomparsa di Caponnetto, iniziative per ricordare il capo del pool antimafia +++17:15 - Sciacca, provoca incendio durante grigliata del primo maggio: condannato +++16:47 - Sbarchi senza sosta a Lampedusa, oltre mille in hotspot +++16:33 - Elezioni a Sciacca, al via ricalcolo dei voti del primo turno +++16:04 - Grande Fratello, gli italiani salvano Micòl Incorvaia: l’empedoclina prosegue la sua avventura +++
22:56 - La sentenza “Xydi” rilancia la lotta a Cosa nostra +++19:17 - La figlia di Totò Cuffaro diventa magistrato: “Il suo successo sconfigge la mia sconfitta” +++18:22 - Caltanissetta, ragazzino picchiato davanti la scuola: indagini +++17:37 - “L’eredità di Falcone e Borsellino”:  una mostra contro gli indifferenti +++17:35 - Spara e uccide l’ex della fidanzata, condannato a 18 anni +++17:31 - Vent’anni fa la scomparsa di Caponnetto, iniziative per ricordare il capo del pool antimafia +++17:15 - Sciacca, provoca incendio durante grigliata del primo maggio: condannato +++16:47 - Sbarchi senza sosta a Lampedusa, oltre mille in hotspot +++16:33 - Elezioni a Sciacca, al via ricalcolo dei voti del primo turno +++16:04 - Grande Fratello, gli italiani salvano Micòl Incorvaia: l’empedoclina prosegue la sua avventura +++