Giudiziaria

“Odio i gay e le lesbiche”, agrigentino condannato per insulti ad una coppia al centro commerciale 

Era finito a processo con l’accusa di aver schiaffeggiato e insultato una coppia gay al centro commerciale di Agrigento

Pubblicato 2 mesi fa

Il giudice monocratico del tribunale di Agrigento, Katia La Barbera, ha disposto la condanna a cinque si e nove giorni di reclusione nei confronti di un 63enne di Comitini per molestie e percosse. L’uomo, difeso difeso dall’avvocato Diego Giarratana, era finito a processo con l’accusa di aver schiaffeggiato e insultato una coppia gay al centro commerciale Città dei Templi di Agrigento.

In particolare, l’imputato avrebbe rivolto pesanti frasi all’indirizzo di due ragazzine di 23 e 20 anni: “Io a voi vi ho capito, Dio questo non lo permette.. io vi odio, odio i gay e le lesbiche. Tu sei una prostituta, non dovete stare in mezzo alla gente”. Alla richiesta di una delle due ragazze di allontanarsi il 63enne avrebbe reagito colpendola con uno schiaffo. In soccorso della coppia sono intervenuti alcuni clienti di un bar vicino che poi hanno anche testimoniato al processo. La donna si è costituita parte civile rappresenta dall’avvocato Giuseppe Aiello. 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *