Giudiziaria

“Spaccio di cocaina e atti incendiari a Favara”, chieste 3 condanne 

L’inchiesta ipotizza un traffico di droga, principalmente cocaina e hashish, e due atti incendiari a Favara

Pubblicato 4 settimane fa

Il sostituto procuratore della Repubblica, Maria Barbara Grazia Cifalinlò, ha avanzato la richiesta di condanna nei confronti di tre imputati coinvolti in un’inchiesta che ipotizza un vasto traffico di stupefacenti tra Favara, Canicattì, Racalmuto e Agrigento. Il pm, a margine della requisitoria, ha chiesto le seguenti condanne: 6 anni e 10 mesi di reclusione per Emilio Nobile, 29 anni, di Favara; due anni e otto mesi di reclusione ciascuno per Calogero Bosco, 41 anni, di Favara, e Giovanni Sanfilippo, 36 anni, di Agrigento. I tre imputati, difesi dagli avvocati Salvatore Cusumano, Michele Cardella e Laura Mossuto, sono gli unici ad avere scelto il giudizio abbreviato. Il processo è in corso davanti il gup del tribunale di Agrigento, Micaela Raimondo, che ha già fissato un calendario di udienze che porteranno alla sentenza. Si torna in aula il 6 marzo e il 27 marzo.

Sono almeno trenta gli episodi di cessione di sostanze stupefacenti, prevalentemente cocaina e hashish, documentati tra l’agosto e l’ottobre 2018. La droga veniva acquistata, suddivisa e ceduta agli acquirenti utilizzando un linguaggio criptico: “red bull”, “pony bianco”, “coniglio cucinato”, “bottiglie di vino”. Cristallizzate diverse cessioni che potevano variare nel quantitativo: esigue, come ad esempio 0,5 grammi, a quelle più consistenti fino ad arrivare anche ad oltre 100 grammi. Nell’inchiesta vengono contestati anche due atti incendiari a scopo di intimidazione avvenuti a Favara nell’ottobre 2018. In particolare a Ignazio Sicilia viene contestato il reato di danneggiamento a seguito di incendio per aver cosparso e appiccato fuoco ad un’auto e al portone di ingresso dell’abitazione di un’altra persona. 

Altre dieci persone coinvolte nell’inchiesta sono attualmente a processo col rito ordinario. Si tratta di Gaspare Volpe, 66 anni di Favara; Cristian Schifano, 34 anni di Favara; Calogero Salvaggio, 56 anni di Favara; Salvatore Tinaglia, 53 anni di Favara; Giuseppe Sperlinga, 41 anni di Canicattì; Renata Madalina Geambasu, 29 anni residente a Canicattì; Ignazio Agrò, 66 anni di Racalmuto; Petronela Buliga, 33 anni residente ad Agrigento; Davide Licata, 39 anni di Racalmuto; Ignazio Sicilia, 50 anni di Favara.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *