Connect with us
Mafia

Commissione Antimafia: “La morte del medico Attilio Manca è omicidio di mafia”

Manca sarebbe stato ucciso per coprire un intervento subito da Bernardo Provenzano a Marsiglia

Pubblicato 2 settimane fa

La Commissione Antimafia della precedente legislatura “ritiene che la morte di Attilio Manca sia imputabile ad un omicidio di mafia e che l’associazione mafiosa che ne ha preso parte (non è chiaro se nel ruolo di mandante o organizzatrice o esecutrice) sia da individuarsi in quella facente capo alla famiglia di Barcellona Pozzo di Gotto”.

E’ quanto scrive la Commissione parlamentare Antimafia della precedente legislatura nella relazione finale circa “nuovi elementi emersi circa la morte del dottor Attilio Manca”. Il documento è stato reso noto oggi. Il cadavere di Attilio Manca fu ritrovato nella sua abitazione viterbese nel 2004. Il caso fu inizialmente ritenuto un’overdose, poi archiviato come suicidio, ma i suoi genitori, attraverso i loro legali, sostengono la tesi secondo cui Manca sarebbe stato ucciso per coprire un intervento subito da Bernardo Provenzano a Marsiglia.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11:44
12:27 - Mafia, revocata libertà vigilata all’empedoclino Fabrizio Messina  +++11:43 - Mafia: perquisita casa dell’ex amante di Messina Denaro +++11:42 - Lampedusa, torture e immigrazione clandestina: 5 fermi +++11:39 - Ambiente: Palermo e Catania tra le 12 città più inquinate, meglio Agrigento ed Enna +++11:02 - Palagonia, uccise lo zio ma non per legittima difesa: nipote finisce in carcere +++10:53 - Favara, finanziamento per la costruzione di una nuova mensa per la scuola “San Domenico Savio” +++10:49 - Furti di auto in centro città: arrestati sei giovani +++10:44 - Aiuti al comparto agricolo, la sezione Lega di Licata: “ottimo risultato” +++10:37 - Sorpreso a rubare pedane da un ponteggio: arrestato +++10:30 - Il pizzaiolo riberese Rafti torna a Casa Sanremo +++
12:27 - Mafia, revocata libertà vigilata all’empedoclino Fabrizio Messina  +++11:43 - Mafia: perquisita casa dell’ex amante di Messina Denaro +++11:42 - Lampedusa, torture e immigrazione clandestina: 5 fermi +++11:39 - Ambiente: Palermo e Catania tra le 12 città più inquinate, meglio Agrigento ed Enna +++11:02 - Palagonia, uccise lo zio ma non per legittima difesa: nipote finisce in carcere +++10:53 - Favara, finanziamento per la costruzione di una nuova mensa per la scuola “San Domenico Savio” +++10:49 - Furti di auto in centro città: arrestati sei giovani +++10:44 - Aiuti al comparto agricolo, la sezione Lega di Licata: “ottimo risultato” +++10:37 - Sorpreso a rubare pedane da un ponteggio: arrestato +++10:30 - Il pizzaiolo riberese Rafti torna a Casa Sanremo +++