Mafia

Il pizzino di “Diletta” a Messina Denaro: “Sei un grande anche se non fossi stato MMD”

La donna - arrestata oggi dai carabinieri assieme al marito Emanuele Bonafede - avrebbe fatto parte di una rete che consentiva al latitante di mantenere i contatti con persone di sua strettissima fiducia

Pubblicato 6 giorni fa

“Il bello nella mia vita e’ stato quello di incontrarti, come se il destino decidesse di farsi perdonare facendomi un regalo in grande stile. Quel regalo sei tu…”. Parole scritte nel 2019 da Lorena Lancieri, alias Diletta, e indirizzate al boss Matteo Messina Denaro. La donna – arrestata oggi dai carabinieri assieme al marito Emanuele Bonafede – avrebbe fatto parte di una rete che consentiva al latitante di mantenere i contatti con persone di sua strettissima fiducia. Investigatori e inquirenti hanno ricostruito la “conoscenza”, andando indietro nel tempo.

La “lettera” ritrovata in casa della sorella del boss, Rosalia Messina Denaro a Castelvetrano e riportata nel provvedimento del gip Alfredo Montalto prosegue: “Penso che qualsiasi donna nell’averti accanto si senta speciale, ma soprattutto tu riesci a far diventare il nulla gli altri uomini. Con te mi sento protetta, mi fai stare bene, mi fai sorridere con le tue battute e adoro la tua ironia e la tua immensa conoscenza e intelligenza. Certo hai anche tanti difetti, la tua ostinata precisione e sei un gran rosica… ma chi ti ama, ama anche il tuo essere cosi’. Penso che qualcuno lassu’ ha voluto che noi due ci incontrassimo per tutto quello di brutto che avevo passato io a causa di esseri ignobili. Averti conosciuto e’ un privilegio e mi dispiace per chi non ha potuto. Lo sai, ti voglio bene e come dico sempre un bene che viene da dentro. Spero che la vita ti regali un po’ di serenita’ e io faro’ di tutto per aiutarti. Sei un grande! anche se tu non fossi MMD. La tua Diletta”. 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *