Mafia

La mafia delle Madonie, 9 condanne e una assoluzione

Riguarda gli appartenenti alle cosche di Trabia (Palermo), Cerda (Palermo), Caccamo e San Mauro Castelverde

Pubblicato 1 mese fa

Nove imputati del processo sulla mafia delle Madonie sono stati condannati e uno e’ stato assolto, col rito abbreviato, dal Gup del tribunale di Palermo Patrizia Ferro. La sentenza, che prevede sconti di pena di un terzo, grazie al procedimento alternativo, e’ stata emessa ieri a tarda sera e riguarda gli appartenenti alle cosche di Trabia (Palermo), Cerda (Palermo), Caccamo e San Mauro Castelverde (Palermo), arrestati dai carabinieri l’anno scorso. Un’altra tranche dello stesso procedimento, col rito ordinario, si tiene davanti al tribunale di Termini Imerese (Palermo) e riguarda quattro imputati: il processo e’ ancora in corso.

I condannati dal Gup, che ha accolto le richieste della Direzione distrettuale antimafia del capoluogo siciliano, sono Pino Rizzo, che ha avuto la pena piu’ alta, 18 anni; il cugino Rosolino Rizzo ne ha avuti 10; poi Giada Quattrocchi, 8 anni e 4 mesi; Rosolino Dioguardi, 8 anni; Luigi Antonio Piraino 4; Pietro Cicero 2 e 8 mesi; Luciano Imburgia 2 e 2 mesi; Calogero Zambaldo 2 anni; Salvatore Leggio un anno e 4 mesi. L’assolto e’ Ignazio Piraino. Nel processo, istruito sulla base delle indagini dei militari della Compagnia di Cefalu’ (Palermo), erano prese in considerazione anche estorsioni ai danni di imprenditori e operatori economici del territorio.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *