Connect with us
Mafia

Mafia, revocato programma di protezione al pentito Geraci

Ma secondo la Commissione pentiti del Viminale Geraci avrebbe in più occasioni violato il codice di condotta

Pubblicato 2 mesi fa

Aveva definito Cosa nostra “un cancro” dicendo di voler cambiare vita. Per questo Alfredo Geraci, ex uomo d’onore del clan palermitano di Porta Nuova, amico fidato del boss Alessandro D’Ambrogio aveva scelto di passare tra i ranghi dei collaboratori di giustizia raccontando affari e retroscena di una delle cosche più ricche di Palermo. Ma secondo la Commissione pentiti del Viminale Geraci avrebbe in più occasioni violato il codice di condotta che i pentiti, per legge, devono osservare. Per questo è stato deciso di revocargli il programma di protezione. Una decisione che non metterla a rischio l’incolumità dell’ex uomo d’onore che continuerà a essere vigilato, ma che gli farà perdere i benefici economici.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11:12
11:36 - Anno giudiziario, Pg Sava: “Cosa nostra vitale nell’agrigentino” +++11:30 - Sicilia, La Rocca Ruvolo: ok emendamento su Museo Regionale dell’Editoria e della Comunicazione +++11:22 - Corse clandestine di cavalli, maxi blitz nell’agrigentino  +++11:17 - Corse clandestine di cavalli, maxi blitz nell’agrigentino  +++10:46 - Agrigento, carabinieri consegnano bene interesse storico a Soprintendenza  +++09:50 - Trovato in possesso di scooter rubato, 19enne denunciato per ricettazione +++09:47 - Canicattì, 34 percettori reddito cittadinanza al lavoro per la città +++09:43 - Cianciana, ok alla sanatoria delle cartelle esattoriali +++09:33 - Comitini, consegnato pulmino per il trasporto degli alunni  +++09:27 - “Punteggio errato nella graduatoria”, accolto ricorso del Centro Studi Pirandello +++
11:36 - Anno giudiziario, Pg Sava: “Cosa nostra vitale nell’agrigentino” +++11:30 - Sicilia, La Rocca Ruvolo: ok emendamento su Museo Regionale dell’Editoria e della Comunicazione +++11:22 - Corse clandestine di cavalli, maxi blitz nell’agrigentino  +++11:17 - Corse clandestine di cavalli, maxi blitz nell’agrigentino  +++10:46 - Agrigento, carabinieri consegnano bene interesse storico a Soprintendenza  +++09:50 - Trovato in possesso di scooter rubato, 19enne denunciato per ricettazione +++09:47 - Canicattì, 34 percettori reddito cittadinanza al lavoro per la città +++09:43 - Cianciana, ok alla sanatoria delle cartelle esattoriali +++09:33 - Comitini, consegnato pulmino per il trasporto degli alunni  +++09:27 - “Punteggio errato nella graduatoria”, accolto ricorso del Centro Studi Pirandello +++