Politica

Disservizi sanità, attivo il sito del M5S “SOSsanitasicilia.it”

Lo strumento informatico nasce per raccogliere le lamentele dei siciliani per i tanti disservizi che costellano il sistema sanitario regionale

Pubblicato 7 mesi fa

È online da questa mattina il sito web del Movimento cinque stelle Sicilia ‘Sossanitasiciliana.it‘, presentato oggi alla stampa dal gruppo parlamentare pentastellato all’Ars. Lo strumento informatico nasce per raccogliere gli sfoghi e le lamentele dei siciliani “per i tanti disservizi – dicono i deputati M5s – che costellano il sistema sanitario regionale oggi quasi sull’orlo del collasso”. Le segnalazioni potranno essere fatte in forma anonima oppure potranno essere corredate da nome, cognome ed indirizzo mail del segnalatore. “Tutte le segnalazioni – ha detto nel corso della presentazione il coordinatore regionale M5s e vicepresidente dell’Ars Nuccio Di Paola – saranno ovviamente verificate e i casi più significativi potranno essere seguiti da ispezioni a sorpresa, oppure da atti parlamentari o interlocuzioni col governo per cercare di trovare immediata soluzione almeno ad alcuni dei problemi. Le segnalazioni, che potranno essere corredate anche da documenti e foto, saranno vagliate dal nostro staff che le smisterà al parlamentare competente per territorio. Il sito è uno strumento per cercare di ridare speranza e fiducia ai cittadini in un momento molto difficile per la sanità che, anche grazie alle segnalazioni, può essere migliorata”. Assieme a Di Paola hanno partecipato alla presentazione anche il capogruppo Antonio De Luca e Carlo Gilistro, entrambi componenti della commissione Salute dell’Ars. In coda hanno preso la parola le deputata Stefania Campo e Roberta Schillaci. De Luca ha sottolineato l’importanza del sito, non solo per i cittadini ma anche per gli operatori sanitari “che stanno diventando le vere vittime del sistema, a causa della cronica carenza di personale”. Il capogruppo M5s a Sala d’Ercole ha poi rimarcato che il sito “potrà anche contribuire ad indagare sull’affollatissimo mondo delle liste di attesa, aggiornandone il dato che è inaccettabile per un paese civile. Al 31 dicembre scorso – ancora De Luca – erano in lista d’attesa per il ricovero 39.500 cittadini e 242mila per una visita ambulatoriale. In pratica, in media, un siciliano su 5 bisognoso di cure è in lista d’attesa”. “Il sito web – ha detto Gilistro – non deve essere uno strumento per l’invettiva o l’nsulto stile social, ma deve uno strumento che raccolga spunti per costruire”. 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *