Politica

Insulti sui manifesti elettorali di Tardino, la sezione Lega Licata: “hanno sbagliato bersaglio”

La nota di solidarietà

Pubblicato 2 settimane fa

“Il circolo Lega Salvini Premier di Licata apprende con grande rammarico e vivo stupore dei gravi insulti che sono stati rivolti alla nostra concittadina Annalisa Tardino, che sui manifesti elettorali ha dovuto subire l’onta del bieco disonore di chi li ha imbrattati con disegni insultanti”. E’ quanto si legge in una nota della Sezione della Lega Licata, che aggiunge: “E’ veramente impensabile che tale scempio di dignità umana e femminile possa essersi verificato proprio nella nostra Licata, cui Annalisa appartiene e per quale ha profuso il suo intenso impegno politico. Forse gli autori di questi insulti, che vigliaccamente si trincerano dietro l’anonimato di volgari disegnini, non accettano che sia stata una giovane licatese ad avere raggiunto traguardi politici così ragguardevoli, o forse, peggio ancora, il loro radicato machismo non gli consente di accettare che sia una proprio donna ad avere assunto la rappresentanza della nostra città in Europa. I licatesi sanno che questi tristi figuri hanno sbagliato bersaglio, perché la nostra Annalisa è una persona semplice, onesta e perbene. Invitiamo tutti i licatesi ad isolare l’imbecillità di questi comportamenti ed i loro stessi autori, manifestando solidarietà alla femminilità offesa e violata dal più retrogrado e crudo machilismo”, conclude la nota della Sezione della Lega Licata.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *