Porto Empedocle

Porto Empedocle, dipendenti precari del Comune dichiarano stato di agitazione

Lavoratori Asu e dipendenti precari del Comune dichiarano lo stato di agitazione

Pubblicato 12 mesi fa

Nella giornata di ieri 14 marzo, i dipendenti precari e i lavoratori ASU del Comune di Porto Empedocle, si sono riuniti in assemblea, alla presenza dei rappresentanti provinciali di CGIL FP, CISLFP e CSA,.

All’assemblea ha partecipato, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, la Segretaria Generale dott.ssa Vella.

I lavoratori hanno discusso dell’annoso problema della trasformazione dei contratti da tempo determinato a tempo indeterminato e della stabilizzazione definitiva dei lavoratori ASU.

In seguito alla lunga ed animata discussione i lavoratori  presenti, hanno deciso di attivare un percorso di protesta che inizierà con la dichiarazione dello stato di agitazione e con la programmazione di un sit-in, da convocarsi nei prossimi giorni, per chiedere il rispetto degli impegni assunti dal Sindaco e per richiamare l’attenzione sulle problematiche evidenziate e sensibilizzare il Governo Regionale e la deputazione regionale e nazionale, in modo da poter avere una soluzione definitiva per i lavoratori precari, e rendere più efficace ed efficiente la fruizione dei servizi pubblici da parte  della collettività Empedoclina.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *