Droga, operazione Lampedusa: agrigentini restano in carcere ma cade accusa associazione 

Redazione

PRIMO PIANO

Droga, operazione Lampedusa: agrigentini restano in carcere ma cade accusa associazione 

di Redazione
Pubblicato il Dic 18, 2018
Droga, operazione Lampedusa: agrigentini restano in carcere ma cade accusa associazione 

Restano in carcere ma cade l’accusa dell’associazione a delinquere. E’ quanto deciso dal Tribunale del Riesame nell’ambito dell’operazione antidroga “Lampedusa” che vede coinvolti quattro agrigentini.

L’operazione avrebbe sgominato un vasto giro di droga che dal cuore della Calabria giungeva fino alle piazze di spaccio siciliane tra cui anche Agrigento fino ad arrivare a Lampedusa.

In carcere sono finiti anche Davide Licata, 32 anni di Grotte, e Salvatore Capraro, 29 anni di Agrigento; Calogero Vignera, 35 anni, va agli arresti domiciliari mentre per Angelo Cardella scatta l’obbligo di dimora. Il gup deciderà nelle prossime ore circa la posizione di Vignera e Cardella.

 

 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04