Incidente mortale alla diga Furore: chiesti 6 rinvii a giudizio

Redazione

Naro

Incidente mortale alla diga Furore: chiesti 6 rinvii a giudizio

di Redazione
Pubblicato il Nov 18, 2019
Incidente mortale alla diga Furore: chiesti 6 rinvii a giudizio

Il procuratore aggiunto di Agrigento Salvatore Vella ha avanzato la richiesta di rinvio a giudizio nei confronti di sei persone nell’ambito del tragico incidente che costò la vita a Gaetano Camilleri, 56 anni, e Francesco Gallo, 61 anni, dipendenti del dipartimento regionale Acque e rifiuti, precipitati a 32 metri di profondità mentre stavano effettuando dei lavori alla diga Furore di Naro.

Il procuratore aggiunto ha chiesto il processo nei confronti di: Francesco Mangione, 55 anni, di Naro, operaio istruttore che avrebbe azionato con una pulsantiera il cestello che, anziche’ calare i due operai gradualmente fino ai locali dove avrebbero dovuto lavorare, precipito’ per la rottura di un anello ossidato; Giuseppe Cacciatore, 63 anni, di Agrigento, ingegnere responsabile per la sicurezza sul lavoro nella diga; Pietro Francesco Antonio Di Benedetto, 68 anni, di Palermo, responsabile del servizio di prevenzione; Francesco Greco, 61 anni, di Santa Flavia (Palermo), delegato alla sicurezza sul lavoro; Luigi Plano, 53 anni, di Raffadali, preposto alla Diga Furone, e Biagio Sgro’, 63 anni, di Enna, responsabile del servizio di gestione infrastrutture del dipartimento regionale dell’Acqua e dei rifiuti.

La prima udienza preliminare si svolgerà il prossimo 26 novembre davanti il gup del Tribunale di Agrigento Stefano Zammuto.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04