Promozione A, il Canicattì è un rullo compressore: +9 sulle inseguitrici e campionato virtualmente chiuso. L’Eccellenza adesso è più vicina.

Giuseppe Castaldo

Canicattì

Promozione A, il Canicattì è un rullo compressore: +9 sulle inseguitrici e campionato virtualmente chiuso. L’Eccellenza adesso è più vicina.

Pubblicato il Feb 21, 2017
Promozione A, il Canicattì è un rullo compressore: +9 sulle inseguitrici e campionato virtualmente chiuso. L’Eccellenza adesso è più vicina.

La squadra di Giovanni Falsone approfitta della settimana “nera” del Raffadali – che conquista un punto in due partite – e vola spedita verso il ritorno in Eccellenza che manca a Canicattì da 15 anni. 

Adesso il sogno Eccellenza è davvero a pochi passi. Il Canicattì – con un perentorio 3-0 a Serradifalco – chiude virtualmente i giochi per il salto di categoria – andando a +9 sul Raffadali a otto giornate dal termine – mandando un chiaro segnale a tutte le inseguitrici.

Un ruolino di marcia da vero schiacciasassi quello ottenuto fin qui dalla squadra bianco-rossa: 19 vittorie, 1 pareggio e soltanto due sconfitte, con Castellammare e Raffadali. Numeri da capogiro per la squadra allenata da Giovanni Falsone – vero recordman in provincia di Agrigento in quanto a Promozioni ottenute in carriera – che ha fatto leva sulla cocente delusione sportiva della scorsa stagione, quando il Canicattì dopo una trionfale cavalcata perse la finalissima play off ai rigori con il Real Avola, riconvertendola in energia positiva.

Il risultato è sotto gli occhi di tutti: miglior attacco del girone con 56 reti e migliore difesa con appena 9 reti subite.

I vari Settecase, Cipolla, Pirrotta, che ha collezionato ben 18 gol, e l’indomabile Iannello rappresentano i luogotenenti di Falsone che – ovunque vada – li mette in cima alla lista degli acquisti da fare. L’esperienza è sicuramente il tratto distintivo del Canicattì che – a differenza delle rivali – ha saputo soprattutto in trasferta raccogliere il massimo con il minimo sforzo.

Mister Falsone si appresta, dunque, a vincere il suo ottavo campionato in carriera ma – soprattutto – il Canicattì potrebbe tornare in Eccellenza dopo 15 anni .

Dal 2014, anno in cui è stata rifondata la società dopo la radiazione, le intenzioni manifestate dai biancorossi sembrano palesi: regalare ad una piazza ambiziosa palcoscenici ben diversi dai campi insabbiati della Promozione.



Loading…


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 34513 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings