Concorso Parlawiki, vincitori la 5C dell’istituto “Tomasi di Lampedusa” di Santa Margherita di Belice

Redazione

Santa Margherita Belice

Concorso Parlawiki, vincitori la 5C dell’istituto “Tomasi di Lampedusa” di Santa Margherita di Belice

di Redazione
Pubblicato il Apr 17, 2019
Concorso Parlawiki, vincitori la 5C dell’istituto “Tomasi di Lampedusa” di Santa Margherita di Belice

La classe 5C dell’Istituto comprensivo “O. G. Tomasi di Lampedusa” di Santa Margherita di Belice (Ag) con il video “A suon di… Costituzione”, ha vinto il Concorso Parlawiki 2018-19.

La Camera dei deputati aveva promosso in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca il Progetto – Concorso “Parlawiki”, rivolto alle classi quinte delle scuole primarie ed alle scuole secondarie di primo grado.

Si trattava di un progetto che si proponeva di far riflettere bambini e ragazzi su temi di loro interesse e di far cogliere l’importanza del confronto democratico, avvicinando anche i più piccoli alle Istituzioni e promuovendone il senso civico. A tal fine gli studenti partecipanti hanno, attraverso la discussione e il lavoro in classe, individuato un argomento su cui proporre un lavoro, approfondito il contenuto, elaborato il titolo esprimendo la loro idea attraverso un video.
I prodotti selezionati sono stati pubblicati sul portale “Camera Giovani” e sottoposti in tal modo a votazione on line da parte degli utenti.

La 5C dell’Istituto Tomasi di Lampedusa di Santa Margherita di Belice (AG) insieme alla III° B dell’Istituto Solesino e Stanghella di Solesino (PD) sono stati dunque i vincitori del Concorso Parlawiki di quest’anno, superando la concorrenza di tante altri classi d’Italia. Gli elaborati risultati vincitori verranno premiati durante una manifestazione loro dedicata all’interno di Palazzo Montecitorio.



Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04