Maltempo nell’agrigentino, Cna: “Attivati strumenti di sostegno economico”

Redazione

Agrigento

Maltempo nell’agrigentino, Cna: “Attivati strumenti di sostegno economico”

di Redazione
Pubblicato il Nov 14, 2019
Maltempo nell’agrigentino, Cna: “Attivati strumenti di sostegno economico”

“Interventi economici a sostegno delle imprese, colpite dal nubifragio, e dei loro lavoratori”. I vertici provinciali della CNA di Agrigento hanno avviato una proficua interlocuzione con l’Ebas, ente bilaterale dell’artigianato siciliano, per attivare gli strumenti idonei ad offrire un concreto aiuto al tessuto socio -produttivo, messo seriamente in ginocchio, nelle giornate dell’11 e del 12 novembre, dagli effetti devastanti dell’ondata di maltempo abbattutasi nel territorio agrigentino.

“Raccogliendo il grido d’allarme proveniente dalle diverse comunità e in particolare da quella di Licata – affermano il presidente Francesco Di Natale e il segretario Claudio Spoto – abbiamo  investito  della grave emergenza il segretario regionale, Piero Giglione, il quale si è immediatamente mobilitato per chiamare in causa l’Ebas, il cui intervento è finalizzato  a mitigare il dramma che parecchie aziende stanno vivendo a seguito dell’evento alluvionale. La CNA è sempre pronta ed in prima linea per tutelare gli interessi delle imprese associate – aggiungono Di Natale e Spoto – e anche in questo caso farà a pieno il proprio dovere.  Attraverso il Fondo regionale ad hoc, previsto in caso di eventi atmosferici eccezionali. l’Ebas concederà alle aziende, che ne avranno i requisiti, un contributo  nella misura  massima  di  5 mila euro. Ma sono previste anche prestazioni a sostegno di quei lavoratori che, a causa dell’evento, hanno subito la sospensione parziale o totale dell’attività produttiva dell’impresa interessata. L’importo dell’indennizzo è  di  30 euro per giornata di mancata retribuzione per una durata massima di 30 giorni nell’arco di 12 mesi.  I nostri uffici,  con in testa il responsabile regionale Turi Belfiore – precisano Di Natale e Spoto – saranno a disposizione per chiarimenti e approfondimenti ma anche, ove richiesto, per fissare appositi incontri”.

E il presidente della CNA di Licata, Piero Caico, si affretta, a rilevare: “il nostro  territorio, che ha dovuto fare i conti anche con una tromba d’aria. è stato fortemente colpito con rilevanti conseguenze per le attività. Siamo in presenza di danni considerevoli per artigiani e imprenditori del luogo, ai quali la nostra Confederazione non farà mancare supporto ed assistenza. Ringrazio i vertici regionali e provinciali della CNA – conclude Caico – per il tempestivo ed efficace intervento. Nelle prossime ore organizzeremo un incontro, anche alla presenza delle istituzioni locali, per fare il punto della situazione e per dare le necessarie istruzioni rispetto alle procedure da seguire per richiedere i contributi e gli indennizzi”.      


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04