Agrigento

Agrigento, incassati oltre 450 mila euro dalla riscossione di condoni e permessi edilizi

Si attesta a più di 450 mila euro la cifra degli incassi accertati dalla riscossione dei condoni edilizi e dei permessi di costruire nel I trimestre del 2024

Pubblicato 4 settimane fa

Si attesta a più di 450 mila euro la cifra degli incassi accertati dalla riscossione dei condoni edilizi e dei permessi di costruire nel I trimestre del 2024 confermando l’ottimo risultato ottenuto dall’amministrazione Miccichè negli anni 2021,2022 e 2023. 

«Nel dettaglio – spiega l’assessore Gerlando Principato – sono stati incassati 236.766,84 mila euro solo dalla riscossione dei condoni edilizi e 224.999,80 mila euro per i permessi di costruire. Nei 3 anni di amministrazione Miccichè abbiamo accertato un incasso complessivo di oltre 3 milioni di euro (3.216.463,27 mila euro) dalla riscossione dei condoni edilizi ed oltre 3 milioni di euro (3.542.883,53 mila euro) per i permessi di costruire». 

Dai dati contabili risulta che dopo la pandemia gli incassi delle pratiche di sanatoria hanno subito una crescita: 1.105.782,033 euro per l’anno 2021; 1.071.844,016 euro per l’anno 2022; 1.038.836,78 euro per il 2023 mentre negli anni 2016 (684.943,00 euro), 2017 (671.723,00 euro) e 2018 (486.154,00) superavano complessivamente, di poco, il milione e mezzo di incassi. 

«Un risultato non indifferente – ci tiene a precisare l’assessore Principato – il cui merito va ai tecnici del comune di Agrigento, “Pochi ma buoni” che stanno dimostrando capacità e competenza e soprattutto stanno garantendo la continuità dei risultati ottenuti».  

Dati positivi del I° trimestre, che presentano un miglioramento anche dei precedenti anni per il condono edilizio: del +38% (89.488,93 euro) rispetto al 2019, +57% (136.039,88euro) rispetto al 2020, +23% (54.002,64 euro) rispetto al 2021, +39% (93.473,50 euro) rispetto al 2022, +4% (1.068,05 euro) rispetto al 2023 e per i permessi di costruire: del +65% (147.255,98 euro) rispetto al 2020, +31% (70.358,37 euro) rispetto al 2021,  +20% (46.065,00euro) rispetto al 2022 e -31% (-69.656,15) rispetto al 2023.

«Un risultato che mi rende particolarmente soddisfatto – conclude l’assessore Gerlando Principato – crescono gli incassi dei condoni edilizi e si è avuta una leggera inflessione nei permessi di costruire, perché in pochi credevano nel raggiungimento di questi risultati, fuori da ogni previsione., nella capacità e competenza degli uffici di portare avanti una grande mole di lavoro. Regolarizzare queste pratiche, lo ripetiamo perché ne siamo convinti, attiva iniziative per la rigenerazione del territorio e garantisce entrate nelle casse del Comune, con cui possiamo programmare interventi di manutenzioni straordinarie degli immobili comunali, delle scuole, delle strade e marciapiedi e nei cimiteri oltre che nelle aree a verde.». 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *