Connect with us
Agrigento

Capitale della Cultura, la decisione slitta al 5 aprile

A rendere nota la sostanziale novità è il presidente del Consorzio Universitario Empedocle di Agrigento

Pubblicato 2 mesi fa

“Ho ricevuto copia del decreto firmato dal direttore generale del ministero della Cultura, decreto che modifica i termini relativi alla proclamazione della proclamazione della città che risulterà vincitrice del bando per diventare Capitale Italiana della Cultura per l’anno 2025”. A rendere nota la sostanziale novità è il presidente del Consorzio Universitario Empedocle di Agrigento, che ha ricevuto l’incarico dal sindaco Franco Miccichè di curare la candidatura di Agrigento a Capitale della Cultura 2025. 

Mangiacavallo ha specificato che “Inizialmente nel decreto emanato il 13 Aprile del 2022, era previsto che i dossier venissero esaminati entro il mese di ottobre del 2022; che entro il 15 novembre sarebbe stata pubblicata la short list delle 10 città finaliste ed entro il 15 dicembre si sarebbero svolte le audizioni. Quindi nel successivo mese di gennaio del 2023 sarebbe stata proclamata la città capitale italiana della Cultura per il 2025. Il nuovo decreto emanato ieri – continua Mangiacavallo – prevede che entro il primo di Febbraio la commissione esaminatrice controllerà tutti i dossier presentati dalle città candidate. Entro il 22 Marzo saranno convocate le 10 città finaliste per l’audizione pubblica, che ancora non si sa dove si svolgerà, ed entro il 5 di Aprile la Commissione, viene scritto testualmente, raccomanderà al ministro quella che sarà considerata la città capitale della cultura”. 

“Queste – conclude il presidente Mangiacavallo – sono le ultime novità dal ministero. Per noi sicuramente il lavoro continuerà con la stessa intensità, con la stessa passione e con lo stesso entusiasmo di prima. Vorrà dire che sfrutteremo questo tempo a nostra disposizione per elaborare nuove strategie, promuovere nuove iniziative con l’ unica finalità che è quella di vincere questa gara,  non solo per la città di Agrigento, ma per tutto il suo territorio.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18:16
17:56 - L’impianto di allarme non funziona, il testimone Cutró: “Mi devo incatenare per la sostituzione di una batteria” +++17:32 - Palma di Montechiaro, il sindaco Castellino ricevuto dal ministro Musumeci +++17:30 - Inchiesta Kerkent, sorveglianza speciale per Giuseppe Messina +++17:20 - Meteo, diramata allerta gialla in Sicilia  +++17:16 - Mafia, arrestato il medico di Matteo Messina Denaro +++17:12 - Migranti schiaffeggiati a Lampedusa, poliziotto prosciolto dalle accuse  +++17:05 - Rissa in discoteca, 20enne arrestato per tentato omicidio +++16:57 - Racalmuto, l’associazione Food and Beverage a lavoro per il festival del tarallo +++16:29 - Sud chiama Nord, tappa ad Agrigento per la campagna tesseramento +++16:01 - Uccide la suocera a coltellate, convalidato il fermo: “Mi sono difesa” +++
17:56 - L’impianto di allarme non funziona, il testimone Cutró: “Mi devo incatenare per la sostituzione di una batteria” +++17:32 - Palma di Montechiaro, il sindaco Castellino ricevuto dal ministro Musumeci +++17:30 - Inchiesta Kerkent, sorveglianza speciale per Giuseppe Messina +++17:20 - Meteo, diramata allerta gialla in Sicilia  +++17:16 - Mafia, arrestato il medico di Matteo Messina Denaro +++17:12 - Migranti schiaffeggiati a Lampedusa, poliziotto prosciolto dalle accuse  +++17:05 - Rissa in discoteca, 20enne arrestato per tentato omicidio +++16:57 - Racalmuto, l’associazione Food and Beverage a lavoro per il festival del tarallo +++16:29 - Sud chiama Nord, tappa ad Agrigento per la campagna tesseramento +++16:01 - Uccide la suocera a coltellate, convalidato il fermo: “Mi sono difesa” +++