Agrigento

Itabus, più destinazioni connesse anche ad Agrigento

Parte la nuova stagione con focus su tutta la Sicilia

Pubblicato 2 mesi fa

Nuovi servizi e più destinazioni siciliane connesse al network nazionale di Itabus (società di trasporto a lunga percorrenza su gomma, parte del gruppo Italo).

Raddoppiano i servizi tra Palermo, Napoli e Roma: da 2 a 4 ogni giorno. Nuova partenza diurna alle 8:40 da Palermo che si aggiunge al collegamento notturno in partenza alle 20:00. Nuovo arrivo nel capoluogo siciliano alle 20:55 (in aggiunta a quello delle 8 di mattina). Tutti questi servizi, inoltre, effettuano fermata anche a Salerno che viene così collegata al capoluogo siciliano. Introdotti 2 collegamenti quotidiani tra Palermo e Firenze, Bologna, Milano e Bergamo, oltre a 2 connessioni con la Calabria con fermate a Villa San Giovanni, Vibo Valentia, Rosarno, Gioia Tauro, Palmi, Lamezia Terme, Cosenza (da Palermo si parte alle 8:40 e si arriva alle 16:04 a Cosenza; da Cosenza partenza bus alle 13:05, arrivo a Palermo alle 20:55).

Più destinazioni connesse anche ad Agrigento, Enna e Caltanissetta: 2 servizi giornalieri con fermate a Villa San Giovanni, Lamezia Terme, Cosenza, Sibari, Taranto, Bari e Altamura (da Agrigento partenza alle 8:15, ad Agrigento arrivo alle 21:25).

C’è poi Catania: oltre ai collegamenti verso Roma e Napoli, raddoppiano i viaggi verso Puglia e Calabria con 2 ulteriori servizi per un totale di 4 giornalieri (2 diurni e 2 notturni) con fermate a Villa San Giovanni, Lamezia Terme, Cosenza, Sibari, Taranto, Bari e Altamura (nuova partenza da Catania alle 10:50, nuovo arrivo a Catania alle 18:50).

Servire la Sicilia è stato sempre un nostro obiettivo ed ormai sono 2 anni che offriamo collegamenti da e per l’isola. Uniamo tutta Italia, offrendo servizi per le grandi località del sud ma anche fino alle principali città del centro nord come Roma, Bologna e Milano. La Sicilia è una regione ricca di domanda e per questo continuiamo ad investire, per offrire un servizio capillare ai cittadini” commenta Francesco Fiore, Amministratore Delegato Itabus.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *