Agrigento

La denuncia di Mareamico: “Fiume Naro è diventato nero per colpa degli oleifici”

Lo dichiara in una nota l'associazione ambientalista Mareamico di Agrigento

Pubblicato 4 mesi fa

“Anche nel 2023, per colpa di qualche imprenditore oleario disonesto, il fiume Naro ad Agrigento è diventato scuro, per la presenza di acque di vegetazione. E tutto ciò avviene, nonostante gli intensi controlli dei Carabinieri del Nucleo Ambientale, che negli scorsi anni hanno colpito duramente questa categoria di imprenditori.” Lo dichiara in una nota l’associazione ambientalista Mareamico di Agrigento.

L’associazione prosegue: “Il fiume Naro, attraversa le campagne di Canicattì, Naro, Camastra e Favara – zone ricche di frantoi – rendendo difficoltosi i controlli.  Le acque di vegetazione rappresentano l’ultimo sottoprodotto proveniente dalla molitura delle olive, che sversato nei fiumi ne provoca la tipica colorazione violacea. Queste acque derivanti dalla lavorazione delle olive, che sono un vero e proprio rifiuto, sono duecento volte più inquinanti delle acque fognarie.”

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *