Connect with us
Agrigento

Rischiava condanna e confisca beni: palmese assolto

L’uomo è stato difeso dall’avvocato Santo Lucia

Pubblicato 7 giorni fa

Giovanni Alotto, 37 anni di Palma di Montechiaro è stato assolto stamani da ogni imputazione dal Gup del Tribunale di Agrigento, Giuseppe Miceli.

L’uomo, che è stato difeso dall’avvocato Santo Lucia oltre alla condanna, peraltro richiesta dal pubblico ministero Cecilia Baravelli (2 anni di reclusione) rischiava di perdere alcuni suoi beni, compresa la casa sita nella zona balneare di Torre di Gaffe.

La vicenda che lo ha visto protagonista va inquadrata nel contesto di una legge che impone a pregiudicati ovvero condannati per mafia di comunicare alla Polizia tributaria entro i dieci anni successivi ogni variazione del proprio  patrimonio immobiliare (sia acquisti che vendite).

Per l’accusa, Alotto avrebbe violato tale imposizione di legge finendo sotto processo che, come detto si è risolto con l’assoluzione e con la conservazione del proprio patrimonio immobiliare.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11:58
12:27 - Mafia, revocata libertà vigilata all’empedoclino Fabrizio Messina  +++11:43 - Mafia: perquisita casa dell’ex amante di Messina Denaro +++11:42 - Lampedusa, torture e immigrazione clandestina: 5 fermi +++11:39 - Ambiente: Palermo e Catania tra le 12 città più inquinate, meglio Agrigento ed Enna +++11:02 - Palagonia, uccise lo zio ma non per legittima difesa: nipote finisce in carcere +++10:53 - Favara, finanziamento per la costruzione di una nuova mensa per la scuola “San Domenico Savio” +++10:49 - Furti di auto in centro città: arrestati sei giovani +++10:44 - Aiuti al comparto agricolo, la sezione Lega di Licata: “ottimo risultato” +++10:37 - Sorpreso a rubare pedane da un ponteggio: arrestato +++10:30 - Il pizzaiolo riberese Rafti torna a Casa Sanremo +++
12:27 - Mafia, revocata libertà vigilata all’empedoclino Fabrizio Messina  +++11:43 - Mafia: perquisita casa dell’ex amante di Messina Denaro +++11:42 - Lampedusa, torture e immigrazione clandestina: 5 fermi +++11:39 - Ambiente: Palermo e Catania tra le 12 città più inquinate, meglio Agrigento ed Enna +++11:02 - Palagonia, uccise lo zio ma non per legittima difesa: nipote finisce in carcere +++10:53 - Favara, finanziamento per la costruzione di una nuova mensa per la scuola “San Domenico Savio” +++10:49 - Furti di auto in centro città: arrestati sei giovani +++10:44 - Aiuti al comparto agricolo, la sezione Lega di Licata: “ottimo risultato” +++10:37 - Sorpreso a rubare pedane da un ponteggio: arrestato +++10:30 - Il pizzaiolo riberese Rafti torna a Casa Sanremo +++