Agrigento

“Scioglimento Comune di Agrigento per infiltrazioni mafiose”, la richiesta del Codacons

Dopo il terremoto politico, e in attesa di alcuni chiarimenti da parte del sindaco in consiglio comunale, il Codacons chiede lo scioglimento del Comune

Pubblicato 1 mese fa

Dopo le ultime notizie che hanno interessato il comune di Agrigento, con l’arresto del Capo di Gabinetto e Comandante della Polizia Locale Dott. Gaetano Di Giovanni, della successiva notizia di indagine per mafia e corruzione a carico del Consulente per la redazione del VAS ing. Maurizio Erbicella, e per ultimo
l’arresto per mafia e corruzione del Consulente della Pianificazione Territoriale Urbanistica
Comunale l’ing. Paolo di Loreto, abbiamo ufficialmente chiesto lo scioglimento del comune di Agrigento per infiltrazioni della criminalità organizzata”
. Questa la richiesta fatta dal responsabile regionale Trasparenza enti locali del Codacons Giuseppe Di Rosa, indirizzata al ministro dell’Interno Matteo Piantedosi, al prefetto di Agrigento Filippo Romano, al presidente della Regione Renato Schifani, al presidente della commissione d’inchiesta e vigilanza sul fenomeno della mafia e della corruzione in Sicilia Antonello Cracolici e all’assessore regionale alle Autonomie locali Andrea Messina.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *