Apertura

“Bravi ragazzi”, Daspo di cinque anni per Andrea Puntorno 

Il questore di Torino ha applicato nei suoi confronti il Daspo per la durata di 5 anni

Pubblicato 1 mese fa

Nuovi guai giudiziari per Andrea Puntorno, 47 anni, ex capo ultras della Juventus e già coinvolto in diverse inchieste relative al traffico di droga. Il questore di Torino ha applicato nei suoi confronti il Daspo per la durata di 5 anni con il divieto di entrare allo stadio per le partite delle squadre italiane anche all’estero.

Il questore aveva anche chiesto anche l’obbligo di presentazione in Questura prima delle gare ma la Cassazione, accogliendo il ricorso degli avvocati Teresa Alba Raguccia e Alessandro Marchica, ha detto no. Puntorno per anni è stato a capo del gruppo organizzato “Bravi ragazzi” ed era stato coinvolto nell’inchiesta sul bagarinaggio svelata anche dalla trasmissione Report. 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *